Molti sono capaci di divorare le case delle vedove…


Molti vivono per l’apparenza e ambiscono avere i primi posti…

Di Padre Giuseppe Tagliareni

Raffaele era stato mandato da Dio per guarire Tobi dalla cecità e Sara dal demonio che le impediva di sposarsi. Alla fine si rivela e dice loro: “Benedite Dio e proclamate davanti a tutti i viventi il bene che vi ha fatto, perché sia benedetto e celebrato il suo nome. Fate conoscere a tutti gli uomini le opere di Dio come è giusto, e non esitate a ringraziarlo. È bene tenere nascosto il segreto del re, ma è motivo di onore manifestare e lodare le opere di Dio” (Tb 12,6-7).

L’angelo rivela che Dio accetta “la preghiera con il digiuno e l’elemosina con la giustizia” (v.8). Anche seppellire i morti è una grande carità. Poi salì al cielo. “Allora Tobi disse: “Benedetto Dio che vive in eterno, benedetto il suo regno; egli castiga e ha compassione, fa scendere agli inferi, nelle profondità della terra, e fa risalire dalla grande perdizione” (13,1-2) e fece molte profezie su Gerusalemme e il popolo d’israele, su Ninive e l’Assiria e diede molti altri saggi consigli al figlio Tobia.

Entrambi vissero molto a lungo, godendo dei benefici disposti da Dio per loro.

L’obolo della vedova vale più di una ricca offerta data per sfoggio. Dio vede il cuore e si compiace di chi confida solo in Lui e non sulle ricchezze umane o sulla posizione sociale raggiunta. Molti vivono per l’apparenza e ambiscono avere i primi posti, ma sono capaci di divorare le case delle vedove e magari dicono di essere persone per bene, perché hanno molti soldi.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments