Stiamo assistendo a un fenomeno a dir poco sconcertante


di Maria Bigazzi

UN PASSO ALLA VOLTA VEDIAMO IL MURO DELLA MENZOGNA VENIRE A CADERE

Stiamo assistendo a un fenomeno a dir poco sconcertante. Mentre da una parte abbiamo un governo che di fronte all’intera Nazione accusa su base a-scientifica le persone non ancora sottoposte alla cura sperimentale, privandole di ogni libertà e diritto, dall’altra vediamo un clamoroso dietrofront da parte di esperti e virologi da talk show che per ben due anni hanno negato ogni tipo di contestazione al vaccino e alle reali problematiche ed effetti avversi.

Per ben due anni hanno accusato e deriso chi si poneva delle domande e cercava soluzioni alternative, giocando in questo modo sulla pelle di tante persone.

Ora però qualcosa sta cambiando: dall’oggi al domani i numeri di terapia intensiva e di ospedalizzati sono diventati falsi; i pazienti morti di altre patologie o ricoverati per diverse problematiche sono stati registrati erroneamente come malati Covid, o sono solamente positivi al tampone senza sviluppare sintomi; nei dati vengono registrati positivi anche coloro che hanno ricevuto due dosi di vaccino e non la dose booster; le terapie intensive non sono piene ma hanno numeri simili (se non minori) a quelle di anni precedenti dove l’influenza stagionale faceva strage di polmoniti e morti; il virus si diffonde più tra vaccinati e non tra i non sierati; l’Ema mette in dubbio l’inoculazione continua di dosi di vaccino (booster e dosi per varianti) in quanto può creare seri problemi al sistema immunitario e alla stessa risposta immunitaria; la variante Omicron è meno pericolosa e sembra ormai diventata simile a un’influenza…

Diceva sant’Agostino che “La verità è come un leone. Non avrai bisogno di difenderla. Lasciala libera. Si difenderà da sola”.

Un passo alla volta vediamo il muro della menzogna venire a cadere. Di tutto questo però vi sono persone che devono rispondere per grave omissione di verità e per gravi lesioni all’incolumità, salute e diritti dei cittadini/pazienti.

In questi ultimi tempi, si sta riscontrando un importante aumento dei vaccinati positivi, mentre i numeri dei malati Covid sembrano essere ben differenti nella realtà.

Un conto, infatti, sono i positivi che possono anche non presentare alcun sintomo (vi sono anche i falsi positivi) ma che non sviluppano la malattia. Diverso è per chi si ammala e sviluppa la malattia e i sintomi. Qui bisogna fare un’importante distinzione e chiedersi, visti i dati, se l’aumento della positività tra vaccinati abbia a che vedere con le continue somministrazioni del siero.

Sappiamo (dati alla mano) che nel momento in cui la copertura del vaccino comincia a calare notevolmente (tra i 3 / 4 mesi secondo gli esperti) il sistema immunitario della persona si trova debilitato e quindi risulta più facile contagiarsi (non solo del virus da Covid-19 ma anche di altre influenze).

Vi sono numerosi aspetti da chiarire che purtroppo restano ancora nascosti nell’ombra e che non ci è dato di conoscere. Lo stesso dietrofront di coloro che per mesi e mesi hanno negato anche l’evidenza fa pensare a come ci siano fatti che non possono più essere taciuti e problemi per cui molti preferiscono mettere le mani avanti.

Ci sono migliaia di sanitari tra cui medici di carriera che si sono visti sospendere perché non hanno taciuto la verità e hanno messo in chiaro le problematiche dovute alla vaccinazione di massa e incontrollata. Hanno perso tutto, carriera stroncata e professionalità messa in dubbio. Loro sarebbero negli ospedali accanto a chi ora si ritrova anche a fare i salti mortali a causa di un sistema sbagliato e che persiste nell’errore. Eppure dai piani alti hanno preferito metterli fuori gioco, come fa la Cina, per farli tacere e per riportare la situazione sanitaria già in grave crisi da anni, al collasso completo.

È importante, come da tempo molti esperti ribadiscono, che i medici di base tornino a visitare i pazienti e soprattutto a curarli, in modo da evitare l’aggravamento della malattia nei malati Covid attraverso le cure giuste (che esistono e che hanno salvato e curato molte persone) e per tagliare la grande fetta di coloro che si recano in ospedale per motivi non gravi, e che contribuiscono a creare un rallentamento del sistema.

Se non si vogliono aprire gli occhi davanti a tutto questo, ma si preferisce continuare a fare parole inutili e accuse false, allora non ne vedremo mai la fine e i reali colpevoli fuggiranno dalle loro responsabilità senza risponderne.

Il momento per farsi delle domande e chiedere chiarezza è questo. Abbiamo già visto l’aspetto giuridico della situazione. Quello che stiamo vivendo ora è il crollo della menzogna su cui si sta basando il governo.

Una volta dimostrata l’evidenza scientifica dell’insostenibilità della vaccinazione come mezzo per garantire la sicurezza nei luoghi di lavoro e in tutti gli altri luoghi, anche quelli di svago, le leggi ingiuste su cui si appoggia il governo verranno a cadere assieme alle restrizioni che vedono ostaggio milioni di cittadini che non vogliono cedere al ricatto e che difendono la loro libertà di scelta, questo a prescindere dal fatto che una persona sia vaccinata o meno, in quanto la pessima situazione sanitaria e politica colpisce indipendentemente tutti.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments