Johnson vorrebbe passare alla storia come il nuovo Churchill ma…


di Lorenzo Capellini Mion

OGNI ARMA PUNTATA CONTRO LA RUSSIA SI RIVOLTA AUTOMATICAMENTE CONTRO DI NOI

Boris Johnson ha tracciato la linea: l’Occidente deve umiliare Putin a costo di entrare in guerra. Non importa quanti ucraini moriranno e men che meno importa la distruzione delle economie di tutti i paesi europei, Inghilterra compresa.

Johnson probabilmente vorrebbe passare alla storia come il nuovo Churchill, solo che dall’altra parte della “cortina di ferro” non c’è più Stalin e nonostante gli sforzi di fantasia del giornale unico nemmeno si intravede un nuovo Hitler.

Inoltre BoJo dovrebbe aver ben presente che il suo popolo non esiste più o, quantomeno, non assomiglia in nulla a quello chiamato alla resistenza fino all’ultimo uomo durante la Seconda Guerra Mondiale.

Inoltre le colonie non sono più disposte a farsi soggiogare e a morire per Londra o Parigi: solo 4 presidenti di Stati africani su 55 hanno presenziato alla conferenza video di Zelensky e l’India ha fatto la sua scelta.

Nel frattempo la Germania ha fatto scattare il “livello di allerta” del piano emergenza gas.

Ogni arma puntata contro la Russia si rivolta automaticamente contro di noi.

Sarà bene che questi pupazzi del World Economic Forum e della McKinsey si mettano in testa una volta per tutte che o faranno finire il conflitto o finiranno loro. L’Inverno sta arrivando.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments