La demenza non cancella la vita; Teorie, strumenti e dimensioni del counseling educativo

di Angelica La Rosa

LA MALATTIA COINVOLGE LA FAMIGLIA, CHE RISPONDE CON GENEROSITÀ E DISPONIBILITÀ, ASSUMENDOSI IL CARICO DI UN’ASSISTENZA SENZA SOSTE

Da oggi, 30 novembre, arrivano in libreria “Aiutami a ricordare” (Edizioni San Paolo 2022, 216 pagine, euro 18) di Marco Trabucchi e “Il Counseling educativo” (Edizioni San Paolo 2022, 175 pagine, euro 18) di A. Bobbio e R. Procopio.

Nel primo libro l’autore racconta la malattia della demenza senile dai primi sintomi e cause, fino al coinvolgimento e vicinanza della famiglia. La demenza è una malattia del nostro tempo. Gli anziani sono esposti a un maggiore rischio; però, le cause della malattia di Alzheimer non sono ancora note nella loro complessità. Da ciò deriva anche la difficoltà di identificare possibili cure.

Marco Trabucchi ricostruisce la storia naturale della malattia, dai primi sintomi alle fasi terminali, e sottolinea l’importanza di una diagnosi precoce. La demenza è una delle principali cause di disabilità e dipendenza nell’età avanzata; richiede quindi particolari attenzioni a casa e nei diversi luoghi di cura. La malattia coinvolge la famiglia, che risponde con generosità e disponibilità, assumendosi il carico di un’assistenza senza soste.

In questo momento la ricerca biologica e clinica per migliorare la qualità dell’assistenza e identificare terapie mirate è in grande sviluppo: forti speranze sono quindi possibili.

Il secondo volume presenta l’attività di counseling con un’attenzione particolare a due diversi periodi della vita: infanzia/adolescenza e gli anni universitari. La prima parte è dedicata agli interventi educativi rivolti all’infanzia e all’adolescenza, accompagnando il lettore alla scoperta delle possibili declinazioni della teoria dell’Analisi Transazionale in ambito educativo, in particolare in quello scolastico, e facendo emergere una vera e propria pedagogia evolutiva.

Nella seconda parte del volume è presentata l’esperienza del counseling educativo rivolto a giovani studenti universitari. Le categorie tipiche dell’Analisi Transazionale non solo sono messe alla prova nelle esperienze concrete di colloquio con gli studenti, ma facendo emergere quella che potremmo definire una pedagogia universitaria che getta nuova luce sui modelli della didattica in ambito accademico e sul counseling agli studenti in una prospettiva educativa. In entrambe le due sezioni del volume il counseling educativo è visto come uno strumento utile per accompagnare la crescita della persona e favorire lo sviluppo delle sue potenzialità.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments