Ricordi, aneddoti, incontri (dal 1927 al 1977) di Joseph Ratzinger

a cura di Angelica La Rosa

RITORNA IN LIBRERIA “LA MIA VITA” DI JOSEPH RATZINGER

Dal 20 gennaio ritorna in libreria con le Edizioni San Paolo “LA MIA VITA” (218 pagine, euro 16), il racconto, in prima persona, della vicenda appassionante di un uomo, Joseph Ratzinger, divenuto Papa (Benedetto XVI), dagli anni della formazione fino al soglio pontificio.

Il libro riporta ricordi, aneddoti, incontri che vanno dal 1927 al 1977, anno in cui Ratzinger viene nominato arcivescovo di Monaco e Frisinga. Qui il suo racconto autobiografico si interrompe, ma la sincerità confidenziale e la semplicità di scrittura delle sue pagine sono sufficienti a farci capire la sua qualità e la sua tempra di sacerdote e di uomo.

Quella di Ratzinger è stata una vita costantemente guidata da Dio, che lo condurrà ad altri inaspettati traguardi: da prefetto della Congregazione per la dottrina della fede all’elezione a Sommo Pontefice, fino alla rinuncia al ministero di Vescovo di Roma. A rendere ancora più prezioso questo libro, l’aggiunta di un’appendice che ricostruisce gli anni dal 1978 al 2023, indicando anche le linee-guida del suo magistero e del suo pontificato.

Giuliano Vigini, che presenta l’opera ha scritto: “viene spontaneo ricordare Benedetto XVI come pontefice, teologo e uomo con le parole che egli aveva scritto in occasione della perdita di sua sorella Maria (1991) e che aveva comunicato anche a me: «Noi sappiamo che la sua anima è custodita nelle misericordiose mani di Dio, che le renderà la ricompensa per tutto ciò che ella ha compiuto, in modo così silenzioso e non appariscente, giorno dopo giorno, senza risparmio delle sue forze. Noi speriamo di essere un giorno riuniti a lei nella comunione dei santi, quando Dio asciugherà ogni lacrima e toglierà da noi per sempre ogni dolore di questo mondo». Sarà così. Dopo questo commiato dal mondo, lo attenderà la pace del suo incontro col Signore”.

Joseph Ratzinger è nato a Marktl am Inn, diocesi di Passau (Germania), il 16 aprile 1927. Nel 1951 (29 giugno) viene ordinato sacerdote assieme al fratello Georg e l’8 luglio celebra la sua prima messa. Dopo aver insegnato teologia per venticinque anni in numerose università tedesche e aver fondato, con Hans Urs von Balthasar, Henri de Lubac e altri teologi, la rivista internazionale di teologia Communio, nel 1977 (25 marzo) viene nominato arcivescovo di Monaco e Frisinga. Il 27 giugno dello stesso anno è creato cardinale da Paolo VI. Nel 1981 (25 novembre) Giovanni Paolo II lo nomina prefetto della Congregazione per la dottrina della fede. Nel 2005 (19 aprile) succede a Giovanni Paolo II, morto il 2 aprile, assumendo il nome di Benedetto XVI. A sorpresa, l’11 febbraio 2013 annuncia le proprie dimissioni. Dopo l’elezione a sommo pontefice di Francesco (13 marzo 2013), Benedetto XVI, restando Papa emerito, si ritira nel monastero “Mater Ecclesiae” in Vaticano, dove si è spento serenamente il 31 dicembre 2022.

 

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments