La Concezione della Vergine Maria per gli Ortodossi

di Elena Chugunova (iconografa)

LA CELEBRAZIONE SI SVOLGE IL 9 DICEMBRE

La Concezione della Vergine Maria (greco: Ευλληπσις τής ‘αγιας και θεοπρομητορος Aννας – concezione della giusta Anna della Beata Vergine Maria; latino: Conceptio Sanctae Mariae) è un’importante festa della Chiesa ortodossa, istituita in onore del concepimento di Sant’Anna figlia, la Madre di Dio. La celebrazione si svolge il 9 dicembre e in realtà è l’omologa della Immacolata Concezione del Cattolici, anche se celebrata con un giorno di ritardo. In poche parole, gli ortodossi che pur non celebrano la Immacolata si comportano in questo modo in quanto non riconoscono al sacramento del Battesimo l’eliminazione del peccato originale, Ecco un’altra differenza con i cattolici.

L’evento in onore del quale fu istituita la celebrazione è ricavato dal Protovangelo apocrifo di Giacomo (II secolo). Secondo questa versione, la pia coppia sposata firmata da San Gioacchino e Sant’ Anna non ebbe figli per molto tempo.
Quando il sommo sacerdote negò a Gioacchino il diritto di offrire un sacrificio a Dio, poiché «non aveva creato una discendenza per Israele», egli si ritirò nel deserto, e la moglie rimase a casa sola. In quel momento, entrambi ebbero una visione di un angelo che annunciò loro: “Il Signore ha risposto alla tua preghiera, concepirai e partorirai, e della tua discendenza si parlerà in tutto il mondo”.

Nella Chiesa cattolica invece nel 1854 fu definito da Pio IX un dogma secondo il quale la Vergine Maria fu concepita da genitori comuni: Anna e Gioacchino, ma il peccato originale non le fu trasferito. Il dogma non è condiviso dall’Ortodossia, dai cattolici di rito bizantino, dal protestantesimo e da altri movimenti cristiani. La Festa dell’Immacolata Concezione per i cattolici di rito romano si celebra l’8 dicembre, ha status di solennità ed è una delle principali festività della Madre di Dio nel calendario cattolico.

La Concezione è una festa più piccola e successiva rispetto alla Natività della Vergine Maria; apparve nei secoli VII-VIII. L’imperatore bizantino Manuele I nel 1166 classificò la festività come festa religiosa in cui era vietato lavorare.

 

Foto di copertina: Icona della “Concezione della giusta Anna” (XV secolo)

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments