I vescovi olandesi dicono no alla benedizione delle coppie omosessuali

di Angelica La Rosa

AMMETTONO LA BENEDIZIONE SOLO A SINGOLE PERSONE

I vescovi dei Paesi Bassi sono stati per ora gli ultimi a respingere collettivamente la possibilità di offrire benedizioni non liturgiche alle coppie che vivono relazioni irregolari o omosessuali.

Permettono, invece, la benedizione degli individui affinché invochino lo Spirito Santo per compiere la volontà di Dio.

Allo stesso tempo il cardinale Eijk chiede alla Santa Sede di ordinare ai vescovi fiamminghi di ritirare la benedizione alle coppie omosessuali.

La Conferenza episcopale dei Paesi Bassi ha vietato così le benedizioni o preghiere per le coppie che potrebbero essere interpretate come approvazione di stili di vita in contraddizione con l’insegnamento morale della Chiesa cattolica.

I vescovi raccomandano, come detto, che siano offerte preghiere per le persone che si trovano in tali relazioni, invocando l’assistenza di Dio nel discernere la Sua volontà per la singola persona.

“I vescovi olandesi non vogliono privare nessuno del sostegno e della potenza di Dio”, si legge nel testo di risposta alla FiduciaSupplicans. E aggiunge: “È possibile dire una preghiera sui singoli credenti che vivono una relazione irregolare. Ciò che si chiede nella preghiera e come lo si prega è importante. Per qualcuno che vive una relazione irregolare o omosessuale, il ministro ordinato può dire una semplice preghiera al di fuori del contesto di un matrimonio o di una celebrazione di preghiera. In questa preghiera puoi chiedere a Dio forza e aiuto, invocando il suo Spirito, affinché tu possa comprendere la volontà di Dio per la tua vita e poter continuare a crescere”.

Il comunicato infine afferma: “Ciò fa capire nelle parole scelte che non si tratta di una benedizione o di una conferma di una relazione irregolare ed evita anche confusione con un matrimonio che, secondo la Chiesa cattolica, può essere celebrato solo tra un uomo e una donna. In questo modo, la preghiera può dare la forza per avvicinarsi a Dio e vivere secondo i suoi propositi per la creazione dell’uomo e della donna e del matrimonio”.

La posizione della Conferenza episcopale dei Paesi Bassi ricalca in gran parte la strada tracciata dal cardinale William Eij, arcivescovo di Utrecht, che nel settembre 2022 chiese alla Santa Sede di vietare ai vescovi fiamminghi di benedire le coppie dello stesso sesso.

Il cardinale ha poi detto: “La dichiarazione dei vescovi fiamminghi, nella quale consentono la benedizione delle coppie dello stesso sesso e ne forniscono anche un modello liturgico, incontra obiezioni etiche intrinseche, contraddice radicalmente una recente decisione della Congregazione per la Dottrina della Fede e comporta il rischio che ciò possa indurre i cattolici a visioni sulla moralità delle relazioni omosessuali contrarie all’insegnamento della Chiesa”.

 

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments