Conosciamo S. Giovanni Battista de La Salle

Conosciamo S. Giovanni Battista de La Salle

di Mariella Lentini*

TRA I SANTI E I BEATI CHE SI FESTEGGIANO OGGI (Sant’ Aiberto di Crespin, Beato Alessandro Rawlins, San Calliopio, Beato Cristiano di Douai, Beato Cristoforo AmerioSanti Duecento SoldatiBeato Edoardo OldcorneBeato Egano Bianci da Bologna, Sant’ Egesippo, Sant’ Enrico Walpole, Sant’ Ermanno Giuseppe di Colonia, Beata Ermentrude, San Giorgio di Militene, San Guron, Beata Maria Assunta PallottaBeata Orsolina (Veneri) di ParmaSan Pelusio, San Pietro Nguyen Van Luu, Beato Randolfo AshleySan Saturnino di Verona, Santi Teodoro, Ireneo, Serapione e Ammone) RICORDIAMO UN SANTO FRANCESE

Giovanni Battista de La Salle nasce a Reims in Francia, nel 1651, in una famiglia di nobili decaduti. Studia lettere e filosofia, si laurea e diventa sacerdote. Potrebbe vivere agiatamente, ma preferisce dedicare la sua vita ai giovani e ai più bisognosi. Sente di essere chiamato a una missione importante: fondare scuole pubbliche gratuite di massa per i bambini poveri. Per il sacerdote è importante che tutti i giovani vadano a scuola per imparare, ma anche per socializzare con i coetanei, affinché crescano bene. A quell’epoca, infatti, solo i bambini di famiglie ricche potevano imparare a leggere e a scrivere e continuare gli studi con un maestro che andasse a casa loro, facendosi pagare dalla famiglia.

Il santo si adopera, anche spendendo il proprio patrimonio, per preparare i futuri insegnanti. Nonostante sia ostacolato dalle contrarietà manifestate sia dalle autorità civili, sia da quelle ecclesiastiche, che vedono le sue idee troppo in anticipo sui tempi, il sacerdote fonda la Congregazione dei Fratelli delle Scuole Cristiane, composta da volontari laici, capaci di trasmettere il sapere e di educare i ragazzi al Cristianesimo. Tanti “Fratelli” non sono sacerdoti, ma educatori che indossano una divisa: tonaca nera, pettorina bianca, mantello e zoccoli.

Con l’aiuto dei Fratelli delle Scuole Cristiane, il sacerdote comincia ad aprire una scuola gratuita per i bambini poveri a Parigi. Tra il 1681 e il 1700 vengono aperti tanti altri istituti scolastici in Francia e, poi, in tutta Europa, dalle scuole elementari all’università. Giovanni Battista è il primo ad introdurre l’insegnamento in madrelingua e non in latino. Inoltre fonda collegi per accogliere e formare i futuri insegnanti che, secondo le sue direttive, devono prendersi cura dei bambini poveri, per salvarli dalle brutte compagnie, istruendoli al Bene e facendo regnare Dio nei loro cuori.

Il futuro santo non trascura nemmeno di offrire un’istruzione agli adulti lavoratori e ai carcerati e scrive libri per aiutare i suoi educatori nel loro compito. San Giovanni Battista de La Salle muore a Saint-Yon presso Rouen (Normandia) il 7 aprile 1719 ed è patrono degli scolari, degli educatori e degli insegnanti.

Per acquistare il libro
– su Amazon clicca qui
– su eBay clicca qui

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments