La denuncia: “la maternità surrogata è un business globale da 30 miliardi di dollari”


 

“È straziante vedere le foto di bambini bloccati in un asilo in Ucraina”, ha dichiarato la dottoressa Jennifer Roback Morse, presidente del Ruth Institute statunitense.

“Questi bambini sono nati da madri surrogate. Ma a causa del divieto di viaggiare all’estero, causato dal coronavirus, le famiglie straniere non sono in grado di rivendicare i bambini per i quali hanno contrattato”.

La maternità surrogata è un’attività fiorente in Ucraina. Si stima che ogni anno tra 2.000 e 2.500 madri surrogate producano bambini per famiglie straniere. Per questo, ricevono tra 15 e 17 mila dollari.

Le aziende che fungono da go-betweens ottengono il doppio di tale importo. “Un figlio, che dovrebbe essere il risultato dell’amore tra due persone di sesso diverso, diventa invece una transazione commerciale, in cui viene inviato il denaro e un prodotto viene consegnato”, ha detto la Morse.

“Il bambino probabilmente non conoscerà mai l’identità della sua madre natale. Non conoscerà mai la sua eredità”, ha spiegato la Morse. “La madre surrogata è pagata per affittare il suo grembo per nove mesi. In paesi poveri come l’Ucraina, è difficile resistere a 15-17 mila dollari. Le aziende che facilitano la transazione stanno sfruttando queste donne”.

Secondo la dottoressa Morse “il problema immediato più importante è trovare un modo per far uscire questi bambini. Se rimangono istituzionalizzati in Ucraina, chi può dire cosa ne sarà di loro. Successivamente, il pubblico – sia negli Stati Uniti che in Europa, dove esiste il mercato – deve iniziare ad affrontare le difficili domande sulla maternità surrogata, che ora è un business globale da 30 miliardi di dollari”.

“La maternità surrogata dovrebbe essere vietata. Questa attività non appartiene a una società umana”, ha concluso la Morse.


Subscribe
Notificami
1 Commento
Oldest
Newest
Inline Feedbacks
View all comments

Vedo che l’argomento della maternità surrogata è ancora attuale per molti. Ci siamo passati. La clinica di Feskov, dove ero, copre tutti rischi.
E questi poveri bambini … E se li mescolerano? Come fanno a sapere dov’è di chi bambino? Ho visto il video, non ci sono targette sulle mani dei bambini o altri segni di riconoscimento. Con tanti bambini in una stanza possono sbagliare facilmente e creature andranno alle famiglie sbagliate. Per quanto riguarda la maternità surrogata, ho trovato una legge ucraina tradotta in italiano. Consiglio a tutti di leggerlo. https://maternita-surrogata-centro.it/maternita_surrogata.pdf