Mons. Mariano Fazio (Opus Dei): “se il perdono è difficile, la misericordia è da santi!”


 

 

Per la rubrica “Le dirette del lunedì” della pagina facebook delle Scuole FAES di Milano, è andata in onda la trasmissione “Amare il mondo appassionatamente… dialogo con Mons. Mariano Fazio”.

L’ospite, che è sacerdote italo-argentino attualmente Vicario ausiliare dell’Opus Dei, partendo dal libro di San Josemaría Escrivá “Amare il mondo appassionatamente”, che riprende la nota Omelia pronunciata dal fondatore dell’Opera nella Messa celebrata nel Campus dell’Università di Navarra l’8 ottobre 1967, si è intrattenuto in questa diretta Facebook sul senso dell’educazione, della cultura e delle scuole FAES.

Già Rettore della Pontificia Università della Santa Croce (PUSC) dal 2002 al 2008, Mons. Fazio ha fatto inizialmente emergere già dal titolo di questa splendida omelia del 1967, “Amare il mondo appassionatamente”, tutta una filosofia di vita che, dal punto di vista educativo, ha obiettivi molto ambiziosi.Tanto più in un’epoca di restrizioni di diverso tipo come quella che stiamo vivendo, la declinazione della libertà che consiste del diritto/dovere di educare appare indispensabile. «Toglieteci tutto ma lasciateci la libertà di educare i nostri figli!», ha commentato giustamente una mamma durante la trasmissione.

L’esempio conta, fin da piccolissimi, ha ricordato Mons. Fazio che, fra le altre sollecitazioni, si è concentrato sui due principi essenziali in ambito educativo che sono la libertà e il dialogo. Per esercitare con coerenza la prima è necessaria però una buona e solida formazione. Per poter lasciare i nostri giovani liberi di scegliere, occorre infatti la coerenza: «Quando la base è solida la casa si edifica meglio». Non è un caso, da quest’ultimo punto di vista, che uno dei primi articoli della “Carta di Identità” del FAES preveda «tra i propri obiettivi quello di rendere i centri scolastici accessibili sul piano economico a tutte le famiglie»(art. 3).

Poi per quanto riguarda il principio del dialogo, esso spesso dipende dalla capacità di ascolto dei singoli e delle comunità. E dipende anche, perché no, dalla capacità di perdono. Il perdono, infatti, implica una fecondità che, facilmente, porta alla misericordia. Quanto è importante per i nostri figli accogliere i loro amici e il prossimo! Alla fine di questo percorso, ha aggiunto Mons. Fazio, ci può essere persino la santità: «se il perdono è difficile, la misericordia è da santi!».

La trasmissione si è quindi conclusa con un grande augurio per tutti gli studenti che stando attraversando questo difficile fine-anno e, in particolare, per i maturandi che possiamo dire “entreranno nella storia”!

La prossima simpatica ed istruttiva chiacchierata Facebook organizzata dalle Scuole FAES Milano, con la conduzione ancora una volta di Giovanni De Marchi, sarà lunedì 8 giugno, a partire dalle ore 18.30, con il prof. Gianmario Verona, rettore dell’Università Bocconi ed ex alunno delle Scuole FAES. E’ possibile assistere alla diretta collegandosi alla pagina Facebook: delle Scuole FAES.

 

Giuseppe Brienza


Subscribe
Notificami
2 Commenti
Oldest
Newest
Inline Feedbacks
View all comments

Mi interessa moltissimo grazie cordialmente Basilotta Adele

Mi interessa grazie Basilotta