Roberto Rossini (Acli): “Si indebolisce l’emergenza sanitaria, si rafforza quella sociale”

 

“Si sta indebolendo l’emergenza sanitaria e si sta rafforzando quella sociale”. Così ha dichiarato a Vatican News Roberto Rossini, presidente nazionali della Acli.

Per Rossini adesso le questione fondamentale sono il lavoro e la famiglia. Circa il lavoro “chiaro che nel futuro dovrà esserci una maggiore attenzione e un maggiore controllo alle condizioni del lavoratore, pensiamo semplicemente anche alle condizioni sanitarie”.

Relativamente al tema della famiglia, secondo Rossini “l’elettronica e lo smartworking potrebbe aprire degli spazi interessanti alla conciliazione tra il lavoro la famiglia”.

Rossini ha commentato la preghiera di Papa Francesco per i disoccupati spiegando che “Francesco coglie esattamente le preoccupazioni che tutti abbiamo” in questo momento. “Nel futuro dovrà esserci una maggiore attenzione alle condizioni del lavoratore”.

Per l’agricoltura le Acli chiedono di intervenire per la regolarizzazione di chi lavora in nero e per una maggiore legalità del settore.

Ascolta qui l’intervista completa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Dott. Alberto Ugazio (Bambin Gesù): "i primi 1000 giorni di vita determinano salute e malattie"

Sab Giu 6 , 2020
  Durante i primi mille giorni di vita di ogni bambino, “l’ambiente che ci circonda, […]