Il Papa conferma il cardinale Sarah al culto divino


 

Il cardinale Robert Sarah, prefetto della Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti, è stato confermato in carica da papa Francesco.

Il prelato, nominato per questa posizione dal Pontefice argentino il 23 novembre 2014, ha compiuto 75 anni, l’età pensionabile canonica, il 15 giugno 2020.

Secondo l’usanza della Santa Sede, il cardinale Sarah ha ricevuto una lettera ufficiale firmata personalmente da papa Francesco a conferma che continuerà a guidare la Congregazione per il culto divino.

Il prelato rimane in carica secondo la formula latina donec aliter provideatur , cioè fino a quando il Papa non deciderà diversamente .

Il cardinale guineano, nato il 15 giugno 1945, si convertì al cattolicesimo grazie alla predicazione di alcuni missionari all’età di dodici anni , prima di scoprire la sua vocazione.

Dopo l’ordinazione nel 1969 , divenne professore e successivamente rettore del seminario di Conakry nel 1976.

 A soli 34 anni, fu nominato arcivescovo di Conakry da San Giovanni Paolo II , diventando così il più giovane vescovo del mondo.

Come arcivescovo di Conakry, non ha smesso di opporsi apertamente al regime dittatoriale marxista di Sékou Touré.

Nel 2001, il Papa polacco lo chiamò nella Curia romana come Segretario della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli.

Il pontefice Benedetto XVI lo ha nominato nel 2010 Presidente del Pontificio Consiglio Cor Unum, prima di elevarlo alla dignità cardinalizia.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments