Paolo Audino: “il turismo religioso permette di diventare cittadini temporanei del territorio”


 

Dal 25 al 27 ottobre 2020, presso l’Esibizione internazionale di Arte Sacra di Vicenza, saranno discusse e messe a punto le strategie per il rilancio di un turismo di qualità che valorizza i luoghi dello spirito e i cammini della fede.

Questo sarà il focus al centro di Koinè – XIX International Exhibition of Sacred Arts – la manifestazione organizzata da Italian Exhibition Group alla fiera di Vicenza a fine ottobre, coronavirus permettendo, con il patrocinio della diocesi di Vicenza e il supporto attivo della Conferenza episcopale italiana.



Hanno già deciso di puntare sulle grandi vie di pellegrinaggio e gli itinerari spirituali le aziende di promozione turistica delle Regioni Veneto, Friuli Venezia Giulia e Toscana, proprio per “permette di conoscere un territorio in maniera profonda, attraverso una fruibilità sicuramente più consapevole e una modalità sostenibile”.

“Il turismo religioso parla di accessibilità, territorio, comunità e accoglienza di un turista che diventa un cittadino temporaneo del territorio e in una manifestazione come Koinè è giusto che ci si occupi di questo”, ha spiegato a Vatican News Paolo Audinobrand director di Italian Exhibition Group, società organizzatrice di eventi che gestisce le fiere di Vicenza e Rimini.



href=”https://media.vaticannews.va/media/audio/s1/2020/06/20/12/135633199_F135633199.mp3″>Ascolta QUI tutta l’intervista.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments