La giornalista Zhan Zhang è stata arrestata per aver disturbato il manovratore

La giornalista Zhan Zhang, che ha visitato Wuhan, riportando la realtà di alcuni dei luoghi più sensibili della città al culmine del propagarsi del COVID-19, tra cui l’Istituto di virologia, gli ospedali e i forni crematori, è stata arrestata per aver disturbato il manovratore.



La realtà viene sistematicamente occultata, i giornalisti che operano per amore della verità e della libertà vengono screditati o fatti sparire nel nulla.

Il femminismo di maniera asservito al potere affila le armi a senso unico.

La Cina non è mai stata così vicina.

Lorenzo Capellini Mion

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

L’11 luglio, in 100 piazze italiane e a Roma, si griderà #restiamoliberi

Sab Giu 27 , 2020
“Una prima vittoria della nostra battaglia: ieri è saltata la conferenza stampa di presentazione del […]