Usa, nonostante la narrativa dei media partigiani boom di posti di lavoro a giugno


In giugno l’economia statunitense ha aggiunto 4,8 milioni di posti di lavoro con il tasso di disoccupazione che scende all’11,1 per cento.

Entrambi i dati sono migliori delle previsioni degli esperti. Questo nonostante la narrativa dei media partigiani e il boicottaggio di sindaci e governatori Democratici, ostaggio della sinistra radicale finanziata da Soros, che puntano sul caos e il collasso economico.

A fianco delle imprese a favore dei lavoratori, altro che bonus monopattino e finanziamento della disoccupazione!

 

LORENZO CAPELLINI MION

 

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments