Il fuoco delle cattedrali ci mostra la decivilizzazione in corso


Notre Dame, Saint Denis, Rennes, Saint Sulpice a Parigi, Nancy, Pontoise e ora Nantes, la città dei Duchi…

Benvenuti in un anno di roghi alle cattedrali e basiliche di Francia e restando solo alle più importanti.

Le immagini che vediamo contorcersi riflesse come fantasmi negli incendi che hanno colpito un patrimonio millenario – il più importante d’Europa dopo quello italiano – si uniscono a mostrarci la decivilizzazione in corso.

Ci vuole cuore, testa, amore per la storia, coraggio intellettuale, apertura a un fede anche quando non è vissuta appieno, senso del tragico, per capire che ci troviamo di fronte a un passaggio storico, forse di consegne.

Ho ripensato ad Agostino, che quando seppe del sacco di Roma disse di aver visto le stelle cadere in mare.

 

GIULIO MEOTTI

 


Subscribe
Notificami
2 Commenti
Oldest
Newest
Inline Feedbacks
View all comments

Povera Francia, svegliatevi….

Il fuoco delle cattedrali è l’emblema del fuoco che da decenni sta distruggendo la Chiesa, dal suo interno, esattamente come il fuoco di Notre Dame, ed ora di Nantes.
Non si trovano colpevoli ne per l’uno né per l’altro.
Il mercimonio continua.