Libano, scoppia la bomba si spegne e si riaccende la luce della Madonna


Ashrafieh è uno dei più antichi quartieri cristiani dell’est di Beirut.

Le terribili esplosioni che il 4 agosto hanno sconvolto Beirut sono state avvertite con forza anche nella Chiesa maronita che custodisce la Vergine di Ashfieh.

La Vergine, illuminata durante l’esplosione, grazie al fatto che si stava trasmettendo la Messa via Internet a causa del coronavirus, ha visto spegnersi la sua luce durante l’esplosione ma pochi secondi dopo la stessa luce si è riaccessa.

Hanno commosso anche le immagini di un sacerdote al quale durante la Messa sono caduti addosso pezzi di parete e di gesso dopo l’esplosione.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments