Costanza Miriano: “una mamma può uccidere nell’indifferenza e nel disimpegno generale?”


“La 194 permette l’uccisione dei bambini solo come soluzione estrema in casi di grave pericolo per la salute della donna. Ma se una può prendere la RU486 da sola a casa, e uccidere suo figlio in solitudine e senza controllo medico, evidentemente non sta tanto male. Trucidati dal bisturi o uccisi dai farmaci per i bambini non credo cambi molto, soffrono e muoiono lo stesso, ma lasciare sole le donne con la bugia che tutto sommato uccidere un figlio non è una gran cosa e si può fare anche da sole mi sembra l’estrema crudeltà, oltre che l’ultimo tradimento, quello che fa gettare la maschera alla legge più orribile della storia. Se una mamma può uccidere il suo bimbo incolpevole nell’indifferenza e adesso anche nel disimpegno generale, allora si può fare tutto”.

Così ha scritto su Facebook la nota giornalista e saggista cattolica Costanza Miriano commentando il via libera all’aborto farmacologico domiciliare.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments