Una mail trapelata mostra le conseguenze mortali della pillola abortiva fai-da-te


Una e-mail trapelata dal servizio sanitario nazionale del Regno Unito ha rivelato come le pillole per l’aborto fai-da-te spedite tramite posta stiano influenzando la salute delle donne.

L’e-mail trapelata è stata inviata dall’ostetrica capo regionale di una regione dell’Inghilterra e cita 13 incidenti che hanno seriamente compromesso la salute delle donne.

Questi casi includono l’omicidio di un bambino nato vivo dopo un tentativo di aborto domiciliare  e la somministrazione di farmaci abortivi alle donne dopo il limite di tempo raccomandato. La mail oltre ad una varietà di effetti sulle donne (dalla necessità di ricovero ospedaliero per “sanguinamento significativo” fino alla necessità di rianimazione) parla anche della morte di due donne.

L’e-mail trapelata dal NHS britannico si riferisce a 13 incidenti avvenuti in un periodo di soli 51 giorni. Adesso a la campagna Tell the Truth è arrivata a 126 giorni di aborti domiciliari. Quante altre donne sono morte solo in quella regione? Quanti altri bambini sono stati uccisi dopo essere sopravvissuti all’aborto farmaceutico? Moltiplicate tutto per il resto del territorio della Gran Bretagna ed inizierete ad un’idea delle terribili conseguenze degli aborti farmacologici.

Angelica La Rosa

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments