Un sacerdote: “senza lavoro e alloggio i migranti portano degrado e rigurgiti di intolleranza”


Marsala, giovane extracomunitario aggredito a calci e pugni.
La notizia non è isolata, ma fa parte di reazioni inconsuete sempre più frequenti.

Il giustizialismo è degli incivili e noi non dobbiamo esserlo.

Chiedere al Governo soluzioni ottimali che salvaguardano gli italiani e gli emigranti è diritto degli italiani e degli stessi extracomunitari.

Sono sempre più convinto che ciò sarà possibile soltanto quando chi arriva potrà avere un lavoro garantito e un posto dignitoso dove abitare.

Tutto il resto porta solo al degrado, risuscitando rigurgiti di intolleranza.

 

Don Antonio Nuara

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments