Marchese Ragona svela un caso di possessione seguito da Papa Francesco, le liberazioni ottenute da Benedetto XVI e tanto altro


C’è un caso di possessione diabolica, legata al delitto dell’aborto, che papa Francesco ha accettato di seguire a distanza (“i demoni si manifestano in modo violento, sconvolgente, sembrano sfiniti dalle preghiere così intense del Pontefice. Ma Francesco è lontano, è a più di 10.000 km di distanza, non può imporre le mani su Angel. Lo fanno i due esorcisti, lo fa padre Rivas, ma alla fine non riescono a liberare il posseduto. Ancora una volta l’uomo ottiene un beneficio solo temporaneo, i demoni non vanno via”), quello affrontato senza paura da un cardinale (l’indiano Ivan Dias, Prefetto emerito della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli) tra le guardie svizzere, varie testimonianze di persone che grazie a Joseph Ratzinger, il Papa Emerito, sono state liberate. E poi le tentazioni del demonio ad alcuni dei veggenti di Medjugorje, tra levitazioni e ruggiti feroci.

Nel suo nuovo libro “Il mio nome è Satana. Storie di esorcismi dal Vaticano a Medjugorje”, Edizioni San Paolo 2020, pp. 256, euro 16,00 (con Prefazione dell’esorcista Fra Benigno), Fabio Marchese Ragona, vaticanista del gruppo Mediaset e de Il Giornale, conduttore ogni domenica su Tgcom24 della rubrica “Stanze Vaticane”, scrive della battaglia in corso, senza precedenti, tra Dio e Satana, in un secolo tormentato e con un Pontefice che sempre più spesso mette in guardia i fedeli dall’azione malefica del demonio.

In questa società in cui il diavolo è sempre più considerato un’invenzione pubblicitaria di stampo medievale, il “re della menzogna”, forte di questa incredulità, è riuscito a farsi strada, conquistando anime e potere, arrivando a un livello di forza senza precedenti.

Nel libro Marchese Ragona ha cercato prove, ha interrogato testimoni, ha sentito i racconti mai svelati di numerosi sacerdoti, ha spulciato faldoni alla ricerca di documenti, riuscendo ad accedere ad archivi top secret contenenti appunti inediti dei più grandi esorcisti al mondo.

Il risultato è stato un viaggio-inchiesta a due passi dall’Inferno, per scoprire la verità su una delle pratiche più antiche della storia, l’esorcismo, con il contributo dei massimi esperti. Fino all’incontro finale, faccia a faccia col demonio.

 

 

Matteo Orlando

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments