Uno scienziato-sacerdote si misura con la questione del senso delle cose e dell’evoluzione della vita

A cura di Angelica La Rosa

La scienza ci offre sempre nuove scoperte a proposito dell’affascinante storia della vita sul nostro pianeta e dell’ominizzazione, cioè le diverse tappe dell’evoluzione della specie umana: il bipedismo, lo sviluppo del cervello, il linguaggio, la vita sociale, in una parola la cultura e la diffusione dell’uomo sulla terra.

Nello stesso tempo siamo l’unica specie vivente a porsi interrogativi a proposito del senso e delle giuste modalità della propria presenza nel mondo.

Opera di uno dei massimi esperti a livello internazionale in tema di evoluzione umana, Fiorenzo Facchini, professore emerito di Antropologia dell’Università di Bologna e sacerdote della diocesi felsinea, il libro “Fatti non foste… Come siamo diventati uomini e perché vogliamo rimanere tali” (Edizioni San Paolo 2020, pp. 224, euro 18) ci aggiorna sulla meravigliosa storia della vita (dal Big Bang a oggi) e della ancor più sorprendente storia dell’umanità (dai Primati all’Uomo tecnologico).

Nello stesso tempo lo scienziato-sacerdote non evita di misurarsi con la questione del senso delle cose e dell’evoluzione della vita: filosofia e fede hanno molto da dire a proposito dell’umanità, nei suoi inizi e nel suo sviluppo, e la loro visione alimenta da sempre le scelte dell’uomo nella costruzione del proprio destino.

“Che senso avrebbe un universo ordinato in tutti i suoi elementi, animato da una infinità di esseri viventi, dalle piante agli animali, se non vi fosse qualcuno che lo contemplasse e potesse risalire al mistero di chi ha voluto tutto questo?”, si chiede Fiorenzo Facchini.

“Se tutto rimanda a una intelligenza superiore, solo l’uomo, con la consapevolezza di esistere e di pensare che lo contraddistingue, può cogliere questa relazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Sulla contraccezione la confusione regna sovrana (anche tra le meno giovani!)

Gio Ott 15 , 2020
Post Views: 2 Di Giorgia Brambilla