Trump: “comunismo e socialismo sono inconciliabili con i diritti inalienabili e fondamentali”


A cura di Angelica La Rosa

“Nella Giornata Nazionale per le Vittime del Comunismo, ricordiamo solennemente gli oltre 100 milioni di vite rivendicate dal comunismo nel XX secolo. Ci impegniamo a fermare la diffusione di questa ideologia oppressiva che lascia dietro di sé miseria, distruzione e morte. In qualità di americani, orgogliosi di amano le benedizioni della libertà e della democrazia, promettiamo di sostenere più di un miliardo di persone attualmente prigioniere dei regimi comunisti che negano loro inalienabili diritti alla vita e alla libertà”, ha dichiarato Donald Trump in occasione della Giornata nazionale per le vittime del comunismo.

“Quest’anno ricorre il centesimo anniversario della decisiva vittoria polacca contro i bolscevichi di Vladimir Lenin nella battaglia di Varsavia. Conosciuto come il miracolo sulla Vistola, gli eroi polacchi di questa battaglia hanno fermato la diffusione del comunismo in Europa per decenni. Purtroppo, l’Unione Sovietica ha eretto una cortina di ferro intorno alla Polonia e ha diffuso il comunismo nei paesi vicini e in tutto il mondo. Da allora, gli Stati Uniti e il mondo libero hanno testimoniato gli orrori del comunismo, compresi i campi di prigionia cinesi e i gulag sovietici. Nel corso dell’ultimo secolo, i regimi comunisti, dai Khmer rossi cambogiani al Derg etiope, hanno confermato l’oppressione sconvolgente insita nella filosofia di Karl Marx”, ha spiegato Trump.

“Ancora oggi si osserva l’ironia delle ‘Repubbliche popolari’ che non appartengono al popolo, ma ad un partito, ed esistono solo a beneficio di pochi eletti. Il comunismo e il socialismo si sono ripetutamente dimostrati inconciliabili con i diritti inalienabili e fondamentali della vita, della libertà e della ricerca della felicità. Mentre il marxismo promette uguaglianza, pace e felicità, in pratica si traduce solo in disuguaglianza, violenza e disperazione”, ha sottolineato Trump.

Nella Giornata nazionale 2020 per le vittime del comunismo, ha detto Trump “ci impegniamo a opporci a questa insidiosa ideologia e promettiamo con grande orgoglio che gli Stati Uniti non saranno mai una nazione socialista. Commemoriamo tutti coloro che hanno perso la vita a causa del comunismo e ci impegniamo nuovamente a promuovere la libertà in modo che le generazioni future possano prosperare”.

Chissà cosa ne pensano Biden e, soprattutto, Kamala Harris?


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments