Scrittore messo a tacere per sempre nel “nome di Allah”


Era critico con i musulmani sciiti di Hezbollah: assassinato!

Di Lorenzo Capellini Mion

A Beirut, Libano, il noto scrittore e attivista per la democrazia, Lokman Slim, nei giorni scorsi è stato trovato morto crivellato di proiettili nella sua auto nel sud del Libano a poche ore dalla denuncia della sua scomparsa.

Slim, autore dalla penna brillante, irriverente e non convenzionale, era fortemente critico nei confronti del gruppo militante sciita Hezbollah, che normalmente quando teme le idee ed i pensieri di un intellettuale nato libero lo mette a tacere uccidendolo, in nome del loro Dio.

Intimidazioni, censure e proiettili, è quello che fanno i codardi quando si trovano di fronte ad un uomo coraggioso come Lokman Slim che riposerà in pace solo quando il meraviglioso Libano si sarà liberato per sempre da quel cancro ideologico.

Noi possiamo solo idealmente inchinarci di fronte a questo eroe civile.

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments