Ecco come comprendere le opere di arte sacra nel loro profondo significato


LE ARTI SOTTO LA PROTEZIONE DI SAN GIUSEPPE

A cura di Angelica La Rosa

L’Accademia Urbana delle Arti è una associazione culturale fondata nel 2006 dai tre docenti universitari Rodolfo Papa, Lorella Congiunti ed Aldo Vendemiati. Lo scopo dell’Associazione, come indicato nell’articolo 4 dello Statuto, è “promuovere la formazione sociale, culturale e professionale degli associati e di terzi, con speciale attenzione alle belle arti, alla musica, alle lettere ed alla filosofia, anche in collaborazione con altre istituzioni culturali, scolastiche o accademiche; organizzare corsi di formazione orientati alla qualificazione umana, culturale, artistica e professionale, anche sviluppando servizi nel settore del tempo libero; organizzare iniziative culturali, artistiche e ricreative”. Per questo motivo l’Accademia Urbana delle Arti collabora con numerose istituzioni accademiche e culturali, statali e private, italiane ed internazionali.

L’ambito di ricerca e di didattica privilegiato è la formazione mediante le discipline artistiche, con particolare e specifico riferimento all’arte sacra, nella sua dimensione storica, teoretica e pratica.

Infatti, i corsi che qualificano l’Accademia sono di duplice tenore: le discipline del disegno e della pittura, con approfondimenti nelle varie tecniche; i corsi teoretici di arte sacra, secondo la peculiare metodologia iconologica sviluppata da Rodolfo Papa.

Rodolfo Papa, che è presidente dell’Associazione fin dalla Fondazione, è infatti la figura di riferimento, nella sua poliedricità di artista, storico e filosofo dell’arte, teorico dell’arte sacra, iconologo.

È autore di numerose opere pittoriche nell’ambito dell’arte sacra, di cui le più recenti sono la cappella del Perdono nella Chiesa del SS. Sacramento a Tor de Schiavi a Roma, e la tela della Visitazione per il Pontificio Collegio Missionario Internazionale San Paolo a Roma.

Come teorico dell’arte sacra, ricordiamo il suo Discorsi sull’arte sacra (Cantagalli, Siena 2012) e Papa Francesco e la missione dell’arte (Cantagalli, Siena 2016).

Come storico dell’arte, è autore di numerosi testi soprattutto su Caravaggio e Leonardo, ma non solo. Ricordiamo le sue trasmissioni televisive Discorsi sull’arte per TelePace e Iconologie quotidiane per Rai Storia.

Intervistiamo proprio Rodolfo Papa, per conoscere meglio la proposta culturale e formativa dell’Accademia.

Innanzitutto, perché iscriversi ai corsi dell’Accademia?

La nostra Accademia offre una proposta formativa unica nell’ambito delle arti, in quanto propone una prospettiva completa, di tipo pratico e teorico, di alto livello. Otteniamo risultati eccellenti dai nostri allievi, sia nelle abilità tecniche che nella formazione culturale. Curiamo molto anche le relazioni umane. I nostri allievi sono principalmente studenti universitari che vogliono completare la propria formazione, membri di svariate Congregazioni religiose, soprattutto quelle con il carisma delle arti, della bellezza e della predicazione, insegnanti di storia dell’arte, anche molti insegnanti di religione e catechisti, professionisti delle arti che vogliono specializzarsi, ma anche persone che vogliono coltivare il proprio desiderio di conoscenza. I nostri studenti provengono da tutto il mondo.

Come è possibile avere studenti da tutto il mondo?

Da molti anni, ben prima della pandemia, conduciamo i nostri corsi sia in presenza che on-line. Questo ci consente di avere studenti da svariati paesi europei ma anche da altri continenti, per esempio da Mossul, da Taiwan, dagli USA… Conduciamo corsi sia in presenza che on-line per tutte le discipline: anche i corsi di disegno e pittura sono condotti con grande successo anche a distanza. La nostra comunità di studenti è, dunque, molto allargata.

Quale è la peculiarità del corso di arte sacra?

Il corso di arte sacra si articola in tre annualità che via via approfondiscono la metodologia ed i contenuti, da un punto di vista filosofico, teologico, storico e propriamente artistico. Non è possibile comprendere l’arte sacra isolandola dal contesto in cui e per cui nasce. Questo è il metodo specifico della iconologia. Al vertice delle tre annualità gli studenti sono resi in grado di comprendere le opere di arte sacra, nel loro profondo significato e dunque, secondo le diverse finalità personali, sono in grado di produrre nuove opere, come artisti o come committenti, di spiegarle agli allievi, di utilizzarle per la predicazione, e così via.

Come si articolano i corsi pratici?

Ci sono innanzitutto i corsi annuali di disegno e di pittura, anch’essi articolati in un triennio. Poi ci sono i corsi semestrali di specializzazione, per esempio acquerello, grafica, affresco, preparazione dei supporti e dei colori.

I costi sono alti?

Abbiamo voluto mantenere costi accessibili a tutti, dunque siamo molto al di sotto dei costi richiesti per questa tipologia di corsi, che è di alto livello. Inoltre, ci sono svariate promozioni e sconti. Chi segue più corsi (e sono molti quelli che seguono corsi sia teorici che pratici) ha notevoli agevolazioni ed infine abbiamo istituito una borsa di studio per giovani artisti, dedicata alla memoria di Andrea Caso, un nostro allievo architetto morto svariati anni fa. Offriamo poi gratuitamente alcuni corsi, quali il ciclo di Conferenze “I Mercoledì dell’Accademia”, che il prossimo anno sarà dedicato all’architettura; il ciclo di lezioni “L’Arte siamo noi” insieme alla Fondazione Sapienza, per studenti universitari con il conferimento di crediti; il Seminario di Filosofia del Cinema, insieme all’ISA, l’Istituto di Studi sulle Non Credenze della Pontificia Università Urbaniana. Tutte le informazioni sono nel sito http://www.rodolfopapa.it/accademia-urbana/info, ed inoltre si può telefonare alla Segreteria 06 58301143 e 348 7123383 (anche whatsapp) o scrivere all’indirizzo mail accademiaurbanadellearti@gmail.com.

L’Accademia ha una ispirazione decisamente cattolica?

Senz’altro sì. Peraltro, io sono anche membro ordinario della Pontificia Accademia dei Virtuosi al Pantheon che originariamente era chiamata Accademia di San Giuseppe di Terrasanta, e da lì ho imparato a mettere le arti sotto la protezione di San Giuseppe. San Giuseppe delle Arti è il patrono della Accademia Urbana delle Arti.

 


Subscribe
Notificami
1 Commento
Oldest
Newest
Inline Feedbacks
View all comments

Comunicazione efficace ed in linea alla concretezza delle attività svolte dall’accademia delle arti.