Vaticano, ddl Zan, Concordato e le quattro sinistre laiciste che rosicano!


L’ESPERTO… DI QUESTIONI CANONICHE, ANTROPOLOGICHE, TEOLOGICHE E STORICHE, IL CANTANTE FEDEZ (NELLA FOTO), ZITTITO DA SUOR ANNA MONIA ALFIERI

A cura di Matteo Orlando

 

Segui Informazione Cattolica su
TELEGRAM (https://t.me/informazionecattolica),
YOUTUBE (https://www.youtube.com/channel/UC7J-wgLcG7Ztwp2LXjXGDdQ/videos),
FACEBOOK (https://www.facebook.com/informazionecattolica),
​TWITTER (https://twitter.com/infocattolica)

 

 

Oggi cominciamo le pillole di contro-informazione con la notizia che non è piaciuta alle 4 sinistre (PD, 5 Stelle, Leu e Italia Viva) che siedono in Parlamento. Stiamo parlando del ddl Zan sull’omotransfobia e del Vaticano che ha fatto sapere che il ddl Zan tradisce il Concordato.

Apriti cielo. Uno dei primi ad intervenire, dall’alto delle sue competenze canoniche, antropologiche, teologiche e storiche, è stato il cantante Fedez al quale ha risposto su Informazione Cattolica Suor Anna Monia Alfieri. Ddl Zan, Concordato e Vaticano, suor Alfieri a Fedez: “non conosce i temi”, abbiamo titolato il suo intervento. Suor Anna Monia Alfieri ha spiegato che è necessario documentarsi prima di esprimersi…

E Massimo Gandolfini ha commentato dicendo che “la Santa Sede ha espresso chiaramente il suo parere negativo sul Ddl Zan”.

L’ennesima abiura imposta dalla dittatura del pensiero unico, ha scritto l’avvocato Dalila di Dio, ha fatto un’altra vittima. “Fuori gli angeli, dentro le trans: ecco perché la vicenda Victoria’s Secret deve spingerci a difendere la bellezza, oggi più che mai!”

Mentre Matteo Castagna, riferendosi al “caso Gattuso”, alla società distopica e alla morte della legge naturale, ha argomentato che il tomismo è l’unica risposta e medicina per i mali intellettuali e morali della post-modernità.

E Pietro Licciardi, riflettendo sul come restaurare l’ordine sociale, ha scritto che la fede deve tornare a farsi cultura. Ed è un compito che, dopo il tradimento di un gran numero di chierici, spetta ormai ai laici.

Monsignor Calogero d’Ugo, vicario episcopale di Palermo, con un articolo su Informazione Cattolica ha spiegato che sull’omofobia si danno i numeri e si sparano varie cifre sui cosiddetti reati di odio contro gli orientamenti sessuali. E sullo stesso tema Maria Bigazzi ha spiegato che “Quando la Verità urla i mercenari si mettono a piagnucolare”

Il costituzionalista Daniele Trabucco, si è rivolto ai laicisti. “Cari laicisti la legge di Dio precede qualunque Gazzetta Ufficiale e legge positiva”, ha affermato lo studioso. E Padre Giuseppe Tagliareni ha spiegato che “è un delitto dare le cose sante ai cani e le perle ai porci”.

Emanuela Maccarrone ci ha ricordato in un articolo che non è stato ancora approvato il ddl Zan ma in giro succedono cose molto strane…, in particolare in alcune scuole italiane. Emanuela Maccarrone che ci ha ricordato che la contro-rivoluzione non coinvolge solo il clero, ma tutti i battezzati. “Smettetela di indottrinare al gender i nostri figli e di insegnare loro ad odiare la polizia”.

Ogni società si è distinta per qualcosa, la nostra per l’odio!, ha scritto Maria Bigazzi, ricordandoci che tutto quello che nel tempo ha portato al progresso sociale ora si sta ritorcendo contro di noi.

Circa la tematica dell’aborto vale più un cucciolo di cane o un piccolo d’uomo?, si è chiesto Diego Torre. Questo perché sull’aborto l’indignazione degli italiani non è percepibile. Mentre Enzo Vitale ci ha informato che arriva in Italia “Unplanned. La storia vera di Abby Johnson”, il film che mostra cosa è un aborto.

Il tema aborto, come ha riportato Gian Piero Bonfanti, continua a coinvolgere lo “scomunicato” Joe Biden, ed ha mostrato la coerenza di buona parte dei vescovi americani che non vogliono che il presidente americano si accosti alla Santissima Eucaristia visto le sue posizioni abortiste.

Biden che, come ha scritto Umberto Spiniello, vuole convincere i giovani a vaccinarsi facendo regalare marijuana dopo ogni dose.

Parlando di altre news dal mondo, Lorenzo Capellini Mion ha rilevato che a Tokyo ci sarà il bacio della morte agli sport femminili… perchè alle olimpiadi nipponiche ci sarà un concorrente transgender che farà parte della squadra nazionale sollevamento pesi femminile della Nuova Zelanda. E sempre Mion ha sottolineato che in Iran anziché essere processato per crimini contro l’umanità Raisi è stato scelto come Presidente della Repubblica Islamica.

Il noto apologeta Rino Cammilleri, intervistato da Pietro Licciardi, ha ricordato che “per avere un sistema-Paese ci vuole l’orgoglio nazionale” Per secoli faro di civiltà e cultura noi italiani siamo oggi campioni nell’autoflagellazione. Perche?

Ha riflettuto su un tema scottante Andrea Sarra. “La Massoneria è, e sarà sempre, incompatibile con il Cristianesimo”, ci ha ricordato. Mentre il dottor Giuseppe Brienza, ha rilevato come il Welfare sia una “infrastruttura dello sviluppo”, non un costo.

Infine, parlando di cultura, il maestro Marco Frisina, intervistato da Bruno Volpe, ha ricordato che “la musica, ben eseguita, ci porta a Dio”, “ci riconcilia con noi stessi, con l’anima, col cuore”.

Mentre Valeria Pomponi, presentando il libro “Il cavaliere, la principessa e il virus”, ci ha sottolineato alcune divertenti domande che i bambini hanno posto a Franz Pagot, a proposito del Covid-19.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments