Esperienze di fede e di conversione nel cuore dell’Emilia: nuova tappa del Festival Internazionale di Musica Cristiana


TRE CANTAUTORI CRISTIANI, MARCO TANDUO, MIRAEL E ROBERTO MARTUCCI, HANNO DATO VITA A MESOLA, IN PROVINCIA DI FERRARA, AD UNA NUOVA TAPPA DEL “FESTIVAL INTERNAZIONALE DI MUSICA CRISTIANA

Di Redazione

Una grande serata di musica e testimonianze quella di sabato 17 luglio a Mesola (Ferrara) con i cantautori Marco Tanduo, Mirael e Roberto Martucci, ospiti del Festival Internazionale di Musica Cristiana. La manifestazione, dal titolo Il mondo canta Maria, è organizzata con il patrocinio del Comune di Mesola da TeleRadio Kolbe Schio (Vicenza) e si è tenuta in questo caso presso la Chiesa della Natività di Maria.

Il tour spiritual-musicale, giunto alla 101° tappa, è iniziato nel 2000 raggiungendo molte città italiane oltre che alcuni importanti Santuari Mariani. Nel 2008, ad esempio, si è tenuto nella Basilica di Lourdes, nel 2009 nel piazzale della Basilica di Loreto, nel 2007 nel Piazzale della Basilica Monte Berico di Vicenza e nel 2019 nel Santuario Mariano di Tà Pinu a Malta.

Nel corso dei 21 anni di attività in tutta Italia e all’estero, il Festival “Il mondo canta Maria” ha visto la partecipazione di molti artisti italiani e internazionali che hanno voluto condividere una proposta musicale ma anche un’esperienza di fede e di conversione.

I volti noti del panorama della musica cristiana italiana scelti per la serata di Mesola, ovvero per la prima data del tour 2021 dopo lo stop per l’emergenza sanitaria, sono espressione del pop cattolico: Marco Tanduo da Padova, Mirael da Ferrara e Roberto Martucci da Roma. Ad aprire la serata, molto partecipata, l’inno ufficiale eseguito dai tre artisti con grande coinvolgimento del pubblico.

Marco Tanduo il primo ad esibirsi in acustico col suo chitarrista Lorenzo Faggin nei brani “Madre della nostra vita”, “Ti dono”, “Ci manchi” e “Soli mai”. Una carica di energia trasmessa sia dal talento sia dalla testimonianza del ritorno alla fede del cantante-chitarrista dopo una vita incentrata sulla materialità.

Mirael ha eseguito i brani “Sentire l’Amore”, “Solo Dio basta”, “Ave o Maria” e “La tua ferita”, composizioni introdotte dal racconto delle esperienze di volontariato e spiritualità che hanno originato l’album e il progetto “Sentire l’Amore”. Tutti brani e testi con i quali Mirael cerca di far sentire l’Amore di Dio attraverso la musica.

Roberto Martucci ha condiviso con il pubblico la sua storia di vita, contesto nel quale sono nati i brani che ha scelto per la serata: “Inno allo Spirito Santo”, “Il ritorno”, “Fà che sia amore” e “Delicate fragranze”. Una performance intervallata dal racconto di tappe fondamentali del suo cammino umano e di conversione.

Un caloroso bis di tutti gli artisti ha chiuso la serata che il parroco della Natività di Maria, don Mauro Ansaloni, ha definito «un vero e proprio dono per tutti».

I brani eseguiti durante la serata sono contenuti negli album dei tre cantautori, disponibili per l’acquisto nei loro siti ufficiali. Alcuni videoclip ufficiali sono pubblicati nei rispettivi canali YouTube.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments