La paura non viene da Dio


GEDEONE EBBE PAURA DI MORIRE, MA DIO LO RASSICURÒ

Di Padre Giuseppe Tagliareni

“Gedeone, figlio di Ioas, batteva il grano nel frantoio per sottrarlo ai Madianiti” (Gdc 6,11). Israele infatti, si trovava a subire le loro razzie. Gli apparve un angelo del Signore e gli disse: «Il Signore è con te, uomo forte e valoroso!» (v.12) e gli comunicò da parte di Dio la missione di salvare Israele dalla mani di Madian. Egli rimase colpito e oppose la sua debolezza e insufficienza: “Come salverò Israele? Ecco, la mia famiglia è la più povera di Manasse e io sono il più piccolo nella casa di mio padre” (v.15). Ma l’angelo del Signore lo rassicurò: “Io sarò con te” (v.16). Allora le cose cambiano!

Gedeone corse a preparare un capretto e delle focacce e le portò davanti all’angelo come offerta propiziatoria; questi li fece bruciare col suo bastone e disparve. Gedeone ebbe paura di morire, ma Dio, parlandogli nel cuore lo rassicurò: «La pace sia con te, non temere, non morirai!» (v.22). Egli subito vi costruì un altare, per invocare il nome del Signore che gli aveva dato pace. La paura infatti, non viene da Dio. Ora egli potrà fare la sua missione.

I ricchi si credono fortunati. Eppure “è più facile che un cammello passi per la cruna di un ago, che un ricco entri nel regno di Dio!”.

La povertà di spirito è la condizione migliore e chiunque avrà lasciato casa, famiglia e terreni per il Regno dei cieli, “riceverà cento volte tanto e avrà in eredità la vita eterna. Molti dei primi saranno ultimi e molti degli ultimi saranno primi”.

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments