Con semplicità ed efficacia ecco il cuore delle Beatitudini


PAPA FRANCESCO: “IL MOTIVO DELLA BEATITUDINE NON È LA SITUAZIONE ATTUALE MA LA NUOVA CONDIZIONE CHE I BEATI RICEVONO IN DONO DA DIO” 

Di Maria Luisa Donatiello

Davvero è possibile sperimentare la condizione di beatitudine autentica in questa vita terrena? Se a non provarci a diventare beati significa rinunciare a priori ad una vita pienamente felice allora sembra convenga fare un tentativo. Investire sulla cura dell’anima è la proposta da cogliere. Può aiutare a tal proposito il libro di papa Francesco dal titolo Beatitudini. La strada per raggiungere la gioia (Edizioni Paoline, 2021), un libricino che, in meno di cento pagine, racchiude un tesoro spirituale, le catechesi del Pontefice sul tema delle Beatitudini.

Il libro presenta una lunga e ricca introduzione del padre gesuita Jean Paul Hernández, volto del programma “Sulla strada” trasmesso su TV 2000, che precede le catechesi del Pontefice e nella quale è scritto: “A volte si leggono le Beatitudini come un «compendio morale» del Vangelo o come delle condizioni per accedere alla salvezza. Forse perché davanti ai testi sacri mettiamo sempre la moderna pre-comprensione del «dover-essere». Ma su questo il commento di papa Francesco è molto chiaro. Le Beatitudini non sono un «quiz» etico da superare, ma esse proclamano un «dono di Dio». In altre parole: esse non sono una norma, ma la Buona Novella.”

Le catechesi del Santo Padre sono nove e datate dal 29 gennaio 2020 al 29 aprile 2020, di queste la prima introduce la tematica e otto sono dedicate una ad ogni Beatitudine. Come riferimento per il proprio commento il Papa ha scelto il Vangelo di Matteo.

Nella prima catechesi si legge: “il motivo della beatitudine non è la situazione attuale ma la nuova condizione che i beati ricevono in dono da Dio […]Ma cosa vuol dire la parola «beati»?[…] Il termine originale non indica uno che ha la pancia piena o se la passa bene, ma è una persona che è in una condizione di grazia, che progredisce nella grazia di Dio e che progredisce sulla strada di Dio: la pazienza, la povertà, il servizio agli altri, la consolazione…Coloro che progrediscono in queste cose sono felici e saranno beati.”

Le parole delle catechesi rivelano con semplicità ed efficacia il cuore delle Beatitudini, così il Papa scrive, in una sintesi magistrale, a proposito dei miti: “La mitezza raduna, l’ira separa” e ancora dà una splendida lettura dei due significati attribuiti all’afflizione e al pianto: “Il lutto, ad esempio, è una strada amara, ma può essere utile per aprire gli occhi sulla vita e sul valore sacro e insostituibile di ogni persona […] Vi è un secondo significato di questa paradossale beatitudine: piangere per il peccato.” A proposito della misericordia invita a riscoprire il perdono e ancora esorta ad aprire il nostro cuore allo Spirito Santo perché possa purificarci.

 Il formato di un libro l’editore non lo sceglie a caso, il piccolo formato di questo volumetto e la lettura agevole sono certamente pensati affinché il testo catechetico possa arrivare ai più e con la speranza che possa giovare a molti.

 


Subscribe
Notificami
1 Commento
Oldest
Newest
Inline Feedbacks
View all comments

Tutto è dono, nella Chiesa di oggi, il cammino di ascetica cristiana non esiste più. Torniamo all’Indice dei libri proibiti, allora, e mettiamoci le opere di Santa Teresa d’Avila, San Giovanni della Croce, San Giovanni Maria Vianney, San Pio da Pietrelcina….
Tobia