Green Pass e ossessiva spinta alla terza dose creano fratture pericolose


IL MONITO “ATTUALE” DI PIO XII AI PARLAMENTARI

Di Daniele Trabucco

 

In data 14 dicembre 1950 il venerabile Papa Pio XII, pontefice della Chiesa universale dal 1939 al 1958, riceveva in Vaticano una delegazione di deputati e senatori.

L’attualità del messaggio di Pacelli è sorprendente: chiunque è chiamato a collaborare nell’opera legislativa assume un ufficio da cui dipendono “la contentezza o l’esacerbazione…di innumerevoli esseri umani”.

Ora, l’eccessivo accanimento del Governo della Repubblica e della maggioranza parlamentare che lo sostiene per la spinta ossessiva alla terza dose della vaccinazione contro il Sars-Cov2, volta a contenere l’aumento dei contagi (a riprova della discutibile efficacia delle prime due inoculazioni), e la mancanza di congruitá della certificazione verde (cartacea o digitale) Covid-19 rispetto al fine di prevenire l’infezione stanno creando una frattura pericolosa all’interno della collettività.

Davanti alla “profonditá di scienza” Pio XII averte i rappresentanti della Nazione che questa, da sola, non è idonea a garantire “il buon governo dello Stato” il quale si realizza in un “atto di pubblica ubbidienza alle leggi eterne della verità e della giustizia”.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments