Necessarie più figure professionali in Italia conoscitrici delle lingue straniere


Di Daniele Trabucco

UNIDOLOMITI REALTÀ IN COSTANTE CRESCITA

Il 23 novembre si sono tenute a Roma le prime sessioni di laurea del corso in Scienza della Mediazione Linguistica dell’Ateneo SSML/Istituto ad Ordinamento universitario “san Domenico” (classe L-12).

Tre studenti della provincia di Belluno, accompagnati nel loro percorso formativo dall’attività di supporto ed assistenza alla didattica di Unidolomiti, hanno conseguito un eccellente risultato e sono pronti ora a mettere a frutto le loro competenze in un settore imprenditoriale che necessita sempre di più di figure professionali conoscitrici delle lingue straniere.

Con il coordinamento della prof.ssa Francesca Ferrazza e con l’aiuto della prof.ssa Cecilia Ragazzi, del sottoscritto e della prof.ssa Irina Kuznetsova, relatori di tesi, i laureandi Giada Bado, Denis Cijov, Lucia Da Pian, hanno esposto alla Commissione i loro lavori rispettivamente dal titolo: “Unione Europea: nascita, sviluppo e turismo”,  “Covid e vaccinazione: società e opinione pubblica” e, infine, “La forza economica e culturale di una piccola città russa: Lipeck”, trovando un importante apprezzamento sia per l’originalità dei temi, sia per le modalità di esposizione.

Le lingue affrontate, oltre all’inglese, sono state il russo ed il francese.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments