Inaugurato a Roma il reparto di medicina nucleare del Campus Biomedico


a cura di Pietro Licciardi

POTENZIATO IL SERVIZIO ONCOLOGICO REGIONALE GRAZIE ALL’IMPEGNO DEL CAMPUS BIOMEDICO DI ROMA, LA CUI COSTRUZIONE FU INCORAGGIATA DAL VESCOVO PRELATO DELL’OPUS DEI ALVARO DEL PORTILLO (1914-1994)

Il 14 febbraio al Campus Bio-Medico di Roma, università e policlinico la cui costruzione fu incoraggiata dal beato Álvaro del Portillo (1914-1994), vescovo Prelato dell’Opus Dei, con l’obiettivo di realizzare un progetto culturale capace di riproporre al centro delle scienze biomediche il valore della persona, è stato inaugurato il nuovo servizio di medicina nucleare.

Una doppia buona notizia per i pazienti oncologici di Roma e del Lazio perché innanzitutto si potenzia un servizio ancora carente sul territorio, tanto che diverse persone dovevano recarsi in altre regioni per sottoporsi agli esami e alle cure necessarie, in secondo luogo perché i pazienti avranno a disposizione macchinari di ultimissima generazione, come la Pet-TC.

La Pet-TC è una tecnica che abbina la capacità di raccogliere le immagini ad alta definizione della TAC, con informazioni metaboliche estremamente dettagliate raccolte dalla PET, tomografia ad emissione di positroni. La PET è una metodica diagnostica in grado di tradurre in immagini il metabolismo di molecole fondamentali per l’organismo, rilevando alterazioni funzionali anche molto precoci di organi e apparati. Oltre ad individuare il tessuto tumorale, la PET è in grado di valutarne accuratamente l’estensione. Può essere utilizzata, dunque, per avere informazioni in tempo quasi reale sull’andamento di una terapia. Sovrapporre questo tipo di informazioni alle immagini della TAC, in grado di fornire la localizzazione anatomica esatta del tessuto tumorale individuato, aumenta ulteriormente l’accuratezza diagnostica della PET.

Il nuovo macchinario del reparto di medicina nucleare del Campus potrà eseguire 3000 esami l’anno sull’intero corpo del paziente o a livello cerebrale oltre a scintigrafie miocardiche, ossee, polmonari, tiroidee, paratiroidee, renali. Le prenotazioni sono aperte da oggi, 15 febbraio, mentre il macchinario comincerà a operare dal 21 febbraio.

«Siamo molto orgogliosi di ampliare la nostra offerta sanitaria e di poter offrire a tutti i pazienti di Roma e Lazio il nuovo servizio di Medicina nucleare», ha detto Paolo Sormani, amministratore delegato e direttore generale della Fondazione Policlinico Universitario Campus Bio-Medico «Abbiamo investito 3 milioni di euro per realizzare un reparto nuovo di zecca e mettere a disposizione un macchinario indispensabile per curare in maniera sempre più precisa numerose patologie oncologiche e onco-ematologiche. Con la Medicina nucleare il Policlinico Universitario Campus Bio-Medico rafforza ulteriormente la sua offerta nell’area oncologica ampliando la collaborazione con le altre aree cliniche per una presa in carico del paziente sempre più completa. Per questo voglio ringraziare tutti i medici nucleari, gli infermieri e i tecnici di radiologia medica impegnati in un servizio nel quale medicina e tecnologie si uniscono a favore della salute delle persone».

Bruno Beomonte Zobel, coordinatore dell’Imaging center della Fondazione Policlinico Universitario Campus Bio-Medico, ha sottolineato come con Medicina nucleare il policlinico ha trasformato un ampio spazio in un’area sicura e tecnologica, capace di fornire un servizio di qualità. «Puntiamo a un uso efficiente di queste strumentazioni», ha detto Zobel, «eseguendo contemporaneamente, quando necessario, gli esami di Pet e Tac. Sottoponendo il paziente ai due esami in una sola sessione possiamo ridurre l’esposizione ai raggi, accorciando al contempo le liste di attesa e anticipando l’inizio delle terapie».

All’inaugurazione del reparto sono intervenuti il governatore del Lazio Nicola Zingaretti e l’assessore alla Sanità e integrazione socio sanitaria Alessio D’Amato. A fare gli onori di casa il presidente della Fondazione Policlinico Universitario Campus Bio-Medico Carlo Tosti, l’amministratore delegato e direttore generale Paolo Sormani, il direttore sanitario Lorenzo Sommella e il coordinatore dell’Imaging Center Bruno Beomonte Zobel.

Il servizio sarà aperto per informazioni e ritiro/consegna moduli di prenotazione dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 16. Per prenotazioni telefoniche 06.22541 3233 oppure via email all’indirizzo medicinanucleare@policlinicocampus.it.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments