La Florida del repubblicano DeSantis ritira l’esenzione fiscale della Disney LGBT


di Angelica La Rosa

IL GOVERNATORE DELLA FLORIDA RON DESANTIS AVEVA AVVERTITO CHE NON AVREBBE TOLLERATO L’INGERENZA DELL’AZIENDA CON LE LEGGI STATALI

Lo stato federale statunitense della Florida, guidato dal repubblicano Ron DeSantis, ha ritirato l’esenzione fiscale della Disney in modo che “impari” a non fare pressioni a favore della lobby LGTBQ+.

Il governatore DeSantis aveva avvertito la Disney che non avrebbe tollerato le loro minacce, arrivate prima dell’approvazione di una legge federale che impedisce l’indottrinamento LGTBQ+ nelle aule prescolari e fino alla terza elementare.

L’amministratore delegato della multinazionale americana dell’intrattenimento, Bob Chapek, aveva infatti dichiarato che la legge anti propaganda gender “non avrebbe mai dovuto essere approvata” e aveva chiaramente detto che l’obiettivo della Disney era che, se approvata, tale norma venisse “abrogata dal legislatore o annullata in tribunale “. Non contento, Chapek si era scusato con i suoi dipendenti per essere rimasto in silenzio e per aver scelto di fare, almeno all’inizio, una campagna contro la legge, considerata omofoba, “dietro le quinte”.

De Santis non aveva gradito l’intervento di una società commerciale “che gioca a fare politica a favore di certe ideologie” e aveva dichiarato che “se sei l’amministratore delegato di un’azienda e vuoi essere coinvolto nella nostra attività legislativa, lo puoi fare, siamo in un paese libero. Ma capisci bene che se lo fai io ti combatterò. E mi assicurerò che le persone capiscano le tue pratiche commerciali e tutto ciò che non mi piace di quello che stai facendo”.

Detto fatto. Il governatore DeSantis è passato all’azione ed ha chiesto al Congresso di Stato una legge per smantellare il regime fiscale speciale applicato da decenni agli oltre diecimila ettari della contea di Orlando, dove si trovano il parco tematico e le strutture aziendali della Disney. Questo status speciale, approvato nel 1967, ha fatto risparmiare all’azienda centinaia di milioni di dollari in tasse. La proposta di DeSantis è passata con 23 voti favorevoli e 16 contrari.

Così la Disney ha imparato cosa significa affrontare un governatore repubblicano che non vuole essere minacciato da nessuna lobby per essere rimasto fermo nelle sue convinzioni politiche.

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments