Gli abortisti statunitensi minacciano di “bruciare” la Santissima Eucaristia


di Angelica La Rosa

IL GRUPPO ABORTISTA STATUNITENSE “RUTH SENT US” MINACCIA DI BRUCIARE L’EUCARISTIA NELLE CHIESE PER PROTESTARE CONTRO LA POSSIBILE PRONUNCIA DELLA CORTE FEDERALE SULLA SENTENZA ROE VS. WADE

Nei giorni scorsi in varie città degli Stati Uniti alcuni gruppi abortisti hanno minacciato nuovi attacchi terroristici nelle chiese a seguito della fuga di notizie, probabilmente voluta, che ha preannunciato la probabile pronuncia della Corte Suprema di riforma della sentenza Roe vs. Wade che ha reso “legale” l’aborto sul territorio statunitense.

Così si è assistito ad alcune manifestazioni urlate con diverse donne che, durante la Messa, hanno cantato inni blasfemi tipo “Grazie a Dio per l’aborto!“. Fortunatamente alcuni volenterosi presenti si sono messi subito a disposizione per proteggere la chiesa da possibili ulteriori offese e violenze.

Come se non bastasse, ora gli abortisti, che si fanno identificare pubblicamente come i sostenitori di Ruth Bader Ginsburg, ex giudice della Corte Suprema paladina delle battaglie femministe, hanno dichiarato la loro intenzione di dare fuoco all’Eucaristia. Sui propri social il gruppo pro aborto “Ruth Sent Us” ha preannunciato di voler bruciare l’Eucaristia in alcune chiese.

Questo il testo originale inglese del post: “Stuff your rosaries and your weaponized prayer. We will remain outraged after this weekend, so keep praying. We’ll be burning the Eucharist to show our disgust for the abuse Catholic Churches have condoned for centuries” (“Imbottitevi dei vostri rosari e delle vostre preghiere trasformate in armi contro il prossimo. Noi continueremo a rimanere indignati anche dopo questo fine settimana, quindi continuate a pregare. Bruceremo l’Eucaristia per mostrare il nostro disgusto per gli abusi che le Chiese cattoliche hanno permesso per secoli“).

Si tratta di un messaggio inquietante e la Conferenza episcopale degli Stati Uniti non dovrebbe rimanere in silenzio di fronte a queste minacce e  attacchi che crescono di numero e di  intensità. Tanto che i cattolici che hanno partecipato alla Santa Messa a New York ieri hanno dovuto chiedere la protezione della polizia (vedasi foto qui di seguito).

Nel  2021 centinaia di chiese, in Canada e in Francia, sono state date alle fiamme. Adesso anche i cattolici degli Stati Uniti devono temere?

 


Subscribe
Notificami
1 Commento
Oldest
Newest
Inline Feedbacks
View all comments

Essì, è un sistema, il nostro, il quale vive sul conflitto: pro-life vs pro-choice, no-vax vs sì-vax, pro-Putin vs pro-Ucraina/NATO…