Una formidabile sintesi introduttiva alla teologia della vita spirituale


di Angelica La Rosa

LA VITA SPIRITUALE DEL CRISTIANO“, IL NUOVO LIBRO DEL CARMELITANO PADRE LUIGI BORRIELLO

«Questo libro è il frutto di una vita». Così esordisce monsignor Domenico Sorrentino, vescovo di Assisi, nella sua Prefazione al volume “La vita spirituale del cristiano” (Edizioni San Paolo, Cinisello Balsamo 2022, pp. 365, euro 38) di Padre Luigi Borriello, carmelitano scalzo e professore emerito di teologia spirituale e mistica presso la Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale, Sezione San Luigi – Napoli.

Padre Borriello ha dedicato tutta la sua esistenza di consacrato ad approfondire quella che è la straordinaria esperienza della vita umana, quando abitata dalla spiritualità credente cristiana. Così l’autore offre in queste pagine una formidabile sintesi introduttiva alla teologia della vita spirituale, pescando in una secolare tradizione (biblica ed ecclesiale) e traducendo nel mondo contemporaneo e nella cultura secolare il centro del mistero cristiano, in maniera attenta al linguaggio e ai bisogni dell’uomo d’oggi.

La vita spirituale, infatti, secondo la teologia che ne studia le manifestazioni e le descrive, rivela, quando ben compresa, la vocazione “mistica” di ciascuna persona: ognuno di noi è chiamato a esistere secondo una “vita trinitaria”, centrata sulla preghiera come incontro personale con Cristo “Dio fatto carne”.

Padre Borriello non dimentica, tra l’altro, che a differenza di molti spiritualismi in auge, la spiritualità cristiana ha bisogno di relazioni umane per svilupparsi appieno e, dunque, non può che manifestarsi che nella Chiesa e nei processi esistenziali e comunitari della storia umana e cristiana.

Il testo non è un libro di “teoria”, dunque, ma un libro incarnato nell’esistenza e che, perciò, presenta, come ancora sottolinea Sorrentino, «a lettori e ascoltatori non solo dei concetti, ma degli orientamenti di vita», che possono essere fecondi per i lettori.

Lo stesso autore ricorda che questo studio «non ha la pretesa di essere un trattato sistematico, esaustivo della materia in questione, ma si presenta come un’esplorazione dei territori nei quali è possibile riconoscere la spiritualità propria del mondo contemporaneo, che è, in ultima analisi, l’esperienza stessa del mondo compiuta dall’uomo, toccato dalla grazia divina».

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments