La falsa libertà

di don Antonello Iapicca

IDEOLOGIA E PROPAGANDA

L’idea di libertà della propaganda ideologica che soffoca questa generazione è quanto di più lontano dalla verità antropologica. Una libertà che ha il sapore tragico della schiavitù. Schiavitù al denaro, la radice di tutti i mali.

La falsa libertà di considerare i figli nel grembo come appendice fastidiosa del proprio corpo da tagliare e gettare nell’organico di un ospedale, di usare il proprio grembo per accogliere un figlio che sarà venduto a ricchi capricciosi.

La falsa libertà di vendere se stessi illudendosi di poter fare, senza conseguenze, ciò che si vuole del proprio corpo e della propria persona.

Tutta ideologia avariata che ha avvelenato i pozzi di più generazioni, il femminismo della rivoluzione sessuale che sta demolendo le donne, e con loro gli uomini, la famiglia, la maternità, la società.

Ma alla fine, la triste vicenda della truffa di una nota influencer dirittista usata dal potere addirittura per educare i giovani al rispetto, alla memoria dell’Olocausto e alla bellezza dell’arte italiana, ci dice ciò che sapevamo bene.

Dietro ad ogni falso diritto, dietro alle cosiddette conquiste civili, c’è la stessa cupidigia satanica che spinge a far guerra e a sterminare milioni di innocenti nei forni.

Una multa dice molto più di un errore e un’infrazione, racconta di una voragine che sta ingoiando un’intera generazione.

Cosa fare? Innanzitutto pregare, pregare molto per ingannati e ingannatori, tutti sedotti dallo stesso nemico di Dio e di ogni persona.

E convertirci a Cristo ogni istante, per offrire, crocifissi con Lui, un argine alla marea montante di male che incede veloce, testimoniando l’unica autentica libertà, quella dell’amore gratuito e senza riserve in cui offrirci per la salvezza di questa generazione.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments