Don Gianluca Brusatore: “per anni non ho frequentato la Chiesa, poi nel 2014 a Medjugorje…”

di Matteo Orlando

“SEGNI, EPISODI MISTERIOSI E UNA NITIDA PRESENZA NEL CUORE MI CHIEDEVANO DI FIDARMI E CAMBIARE VITA”

“La mia storia è particolare perché per anni non ho frequentato la Chiesa, poi nel 2014 ho vissuto un’esperienza fortissima a Medjugorje e da quel momento è iniziata l’avventura: segni, episodi misteriosi e una nitida presenza nel cuore che mi chiedeva di fidarmi e cambiare vita.
Ho dato le dimissioni dal lavoro e a 37 anni ho iniziato il seminario, a Novara dove sono nato”.

Lo dice ad Informazione Cattolica don Gianluca Brusatore, responsabile pastorale dei giovani di Gozzano e delle parrocchie vicine, un prete ordinato l’11 giugno 2022 presso la Cattedrale di Novara. Don Brusatore ha scritto la storia della sua vocazione adulta nel libro “Prete per miracolo. L’amore di Dio nella mia vita (e qualche consiglio spirituale)” (San Paolo, giugno 2024, 208 pagine, € 18).

Cosa ci descrive nel volume?

All’inizio del libro racconto la mia storia vocazionale, in particolare il mio primo viaggio a Medjugorje e l’esperienza più incredibile della mia vita: l’incontro con il Signore e con un amore mai sperimentato prima. Racconto gli eventi misteriosi che ho vissuto, le conseguenze profonde che ha avuto in me questa esperienza e rifletto su alcune dinamiche della conversione e della fede più in generale. Cerco poi di prendere per mano il lettore per accompagnarlo in un cammino di approfondimento della propria vita spirituale.

Cosa vuole comunicare ai lettori?

Cerco di spiegare con parole semplici alcune questioni importanti relative alla vita eterna, al peccato, alla bellezza e alle difficoltà della preghiera, al sacramento della confessione, al perdono e alle difficoltà che si incontrano nel perdonare e nel perdonarsi. Parlo del demonio e dell’azione che ha sulle persone. Parlo poi del cuore della nostra fede: l’Eucaristia. Racconto anche diversi episodi personali, ad esempio le avventure vissute con i ragazzi dell’oratorio la scorsa estate alla Giornata Mondiale della Gioventù a Lisbona.

Che stile ha cercato di usare?

In tutto il libro ho cercato di alternare parti ricche di contenuti spirituali con parti più leggere, in cui racconto la mia storia ed episodi vari della mia vita e del mio ministero sacerdotale.

Subscribe
Notificami
1 Commento
Oldest
Newest
Inline Feedbacks
View all comments

Capita.
A me, 33 anni fa, e ringrazio.