Il cardinal Sarah: “Nessuno può impedire a un sacerdote di confessare e dare la comunione”


“Nessuno può impedire a un sacerdote di confessare e dare la comunione, nessuno ha il diritto di fermarlo. Il sacramento deve essere rispettato. Quindi anche se non è possibile partecipare alle Messe, i fedeli possono chiedere di essere confessati e di ricevere la Comunione”.

Lo aveva scritto qualche giorno fa su Twitter il cardinale Robert Sarah, Prefetto Vaticano della Congregazione del Culto Divino e della Disciplina dei Sacramenti.

Oggi ha aggiunto: “Tante volte ci siamo comunicato per abitudine o routine, senza preparazione o ringraziamento. La Comunione non è un diritto, è una grazia libera che Dio ci offre”.

Per il cardinale Sarah “Dio ci offre la grazia di sentire quanto ci mancano le nostre chiese. Dio ci offre la grazia di provare che abbiamo bisogno di questa casa dove risiede nel mezzo delle nostre città e dei nostri villaggi”.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments