Esclusivo. Romana Cordova: “la sofferenza ha significato, si risponde al dolore con l’amore e il sostegno non con la morte”


 

InFormazione Cattolica ha lanciato un nuovo spazio informativo che abbiamo chiamato “TERZO GRADO A…”. Si tratta di un’intervista curiosa, aperta a personalità pubbliche ma anche ai nostri lettori (mandate le vostre risposte a: redazione@informazionecattolica.it). Come è noto l’espressione “interrogatorio di terzo grado” (in inglese “third degree”) indica “il ricorso indiscriminato a metodi coercitivi per ottenere confessioni da persone sospettate di un crimine”. Naturalmente noi lo intendiamo in senso figurato, cioè come “una serie di domande poste in maniera incalzante”.

Oggi la redazione di (In)formazione Cattolica ha rivolto l’intervista curiosa a Romana Cordova, moglie, casalinga, appassionata e sempre alla ricerca del Bello in ogni ambito, laureata in Lettere moderne e specializzata come docente di italiano a stranieri.

 

1. Una persona famosa che si avvicina al tuo ideale… Una cara amica, Costanza Miriano.

2. Una tua fobia… Ho la fobia degli animali. O meglio, la fobia dei cani è passata, è rimasta quella dei gatti.

3. La materia più amata e quella più odiata da studente… La più amata storia dell’arte, la più odiata decisamente la matematica.

4. Una cosa che hai sempre voluto fare e non hai mai fatto? Imparare a lavorare la ceramica.

5. Qual è la tua più grande passione? Amo tutto ciò che attiene alla decorazione e alla cucina.

6. Qual è il tuo motto? La perseveranza è la madre del successo.



7. Un oggetto al quale sei particolarmente legata… L’anello con la medaglia miracolosa che porto sempre al dito oltre alla fede nuziale.

8. Il film più bello che hai visto… Non ho un titolo in particolare. Amo i film ispirati a storie realmente accadute e i film su eventi di sopravvivenza in situazioni estreme.

9. Il tuo programma tv preferito… Cortesie per gli ospiti, un grande classico di Real Time.

10. Il cantante (o gruppo musicale) preferito… I Mienmiuaif [significa Mia moglie ed io], una wedding band composta da miei cari amici.

11. Il tuo sport preferito… Troppo pigra per essere sportiva, per quanto riguarda il movimento mi piace l’acquagym.

12. Il tuo piatto preferito e quello che proprio “non digerisci” … Pasta alla carbonara. Non digerisco proprio i peperoni.



13. Lo Stato del mondo in cui ti piacerebbe vivere… Per vivere solo l’Italia. Tutto il resto da visitare in vacanza.

14. Tra i vari problemi del mondo qual è quello che ti dà più fastidio? L’asetticità, la freddezza di cui è sempre più pervasa la società.

15. Per informarti cosa gradisci… (indica un sito e/o un quotidiano e/o un periodico…) Non ho uno specifico sito o giornale di riferimento. Da qualsiasi parte arrivi l’informazione cerco di aguzzare il mio intuito per poi poter discernere.

16. Che personaggio storico ti piacerebbe essere? San Giovanni Paolo II.

17. Il tuo massimo sogno di felicità… Essere mamma.

18. Hai tatuaggi e/o piercing: perché hai scelto di farli? No, non mi hanno mai attratta.



19. Un ricordo bello legato alla tua infanzia… La Zuppa inglese che mi preparava la nonna.

20. Pro o contro l’aborto e perché… Sono contro perché è evidente alla ragione che la vita inizia dal concepimento e nessuno ha il diritto di eliminare un essere umano.

21. Pro o contro l’eutanasia e perché… Sono contro a motivo della mia fede. Credo che solo Dio può richiamare la vita umana che ha creato. Credo che anche la sofferenza abbia significato e che la risposta al dolore sia da ricercarsi nell’amore e nel sostegno non nella morte.

22. Pro o contro la legalizzazione delle droghe chiamate leggere e perché… Sono contro perché anche le droghe leggere sono nocive.

23. Credi nella vita su altri pianeti? No, non ci credo.

24. Che cos’è per te la famiglia? È sufficientemente tutelata in Italia? La famiglia è quel nucleo che nasce da un uomo e una donna che si impegnano reciprocamente a vivere insieme la quotidianità. No, non credo che attualmente sia sufficientemente tutelata in Italia.

25. Cosa pensi della credenza orientale chiamata reincarnazione? Menomale che non esiste, se esistesse sarebbe parecchio inquietante.

26. Credi in una forma di vita dopo la morte terrestre (per esempio Paradiso, Inferno, ecc.)? Sì, credo in quanto afferma la Chiesa cattolica.

27. Credi negli angeli? Sì.

28. Chi è per te Gesù Cristo? È il mio Signore, è chi dà senso alla vita.



29. Credi che possano verificarsi dei miracoli? Certo. Ogni giorno nel mondo accadono miracoli, intesi proprio come eventi anche straordinari in cui Dio esprime il suo amore.

30. Qual è il senso della tua vita? Come vorresti spenderla nel mondo? Sul senso della mia vita personale mi interrogo, lo cerco. Vorrei spendere la vita nell’amore, perché poi è quanto abbiamo amato che ci verrà chiesto, quello che conta davvero.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments