Il senatore Mitch McConnell: “proteste permesse ma la preghiera è pericolosa…”


Il senatore repubblicano Mitch McConnell, leader della maggioranza al Senato degli Stati Uniti ha condannato le autorità, statali e locali, che pongono dure restrizioni agli americani che professano qualsiasi credo che, a causa della pandemia, sono limitati nelle loro preghiere e funzioni, mentre le stesse autorità non fanno lo stesso durante le recenti proteste per le morti dei afro-americani.

“Mentre le proteste sono permesse, la preghiera è considerata ancora troppo pericolosa”, ha detto Mitch McConnell. “L’incoerenza delle autorità è sconcertante”.

In particolare, McConnell ha menzionato il sindaco di Wahsington DC Muriel Bowser, che ha attivamente incoraggiato e istigato le proteste ma non ha ancora permesso ai servizi religiosi di riprendere in città.

“Chiese e centri di culto rimangono chiusi”, ha detto il repubblicano. “Anche le più grandi chiese del distretto sono ancora soggette al limite di 10 persone perché fanno parte di quelle che il sindaco considera ‘attività non essenziali'”.

McConnell ha osservato che i diritti tutelati dal Primo Emendamento, compresa la libertà di parola, di riunione e di religione, “hanno lo stesso pedigree costituzionale” e sono quindi ugualmente protetti. “Ma a quanto pare, sebbene siano consentite le proteste, la preghiera è ancora troppo pericolosa”.

Le osservazioni di McConnell sono arrivate nei giorni in cui il senatore Josh Hawley, anch’egli repubblicano, ha scritto al procuratore generale Bill Barr chiedendo al dipartimento di giustizia di indagare sui casi di funzionari locali che discriminano i credenti mentre consentono ai manifestanti violare gli ordini di rimanere a casa. “I funzionari statali hanno violato la libertà di espressione e il diritto al libero esercizio della religione da parte degli americani trattando le riunioni e la libertà religiosa in modo diverso rispetto alla libertà di espressione e alle proteste di massa”, ha affermato Hawley in una sua lettera.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments