Il “Superdisabile” Alex, un esempio per tutti


“La notizia del gravissimo incidente che ha coinvolto Alex Zanardi apre giornali, tg, notiziari radio, siti e social: è la dimostrazione dell’affetto e dell’ammirazione che circondano questo grandissimo campione. Non a caso, nel nostro libro, lo abbiamo inserito tra i cosiddetti ‘superdisabili’, cioè tra quei personaggi che pur essendo menomati nel fisico o nella psiche sono riusciti ad affermare presso il grande pubblico la convinzione che nessuna disabilità può impedire il raggiungimento dei risultati che una persona si prefigge quando è animata da forza di volontà, determinazione e spirito di sacrificio”.

E’ quanto dichiarano gli autori de “Il Superdisabile” Marco Ferrazzoli, Francesca Gorini e Francesco Pieri (Luce Edizioni).

“Quello di Alex, come quello di Bebe Vio e di tanti altri è un messaggio che ha aiutato moltissime persone disabili a uscire dal nascondimento, dalla solitudine e dalla emarginazione; che ha dato un impulso ulteriore alle attività sportive paralimpiche, il cui rilievo è ormai pari alle competizioni dei cosiddetti normodotati. Ma persone come Alex Zanardi hanno dato soprattutto un messaggio importante alla società nel suo complesso, facendo capire quanto è importante che tutti i servizi e i sostegni possibili, pubblici e privati, siano forniti a queste persone: non solo per ridurre le loro difficoltà ma perché è anche su questo impegno che si misura il livello di civiltà di una comunità”, hanno concluso gli autori.

 

 

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments