“L’ONU ha portato la guerra ai bambini non ancora nati e alla riproduzione umana”


Quest’anno ricorre il 75° anniversario della fondazione delle Nazioni Unite.

“L’Istituto Ruth non celebrerà”, ha dichiarato a Informazione Cattolica la fondatore e presidente dottoressa Jennifer Roback Morse, Ph.D. “Onu che avrebbe potuto essere una forza per la pace e la comprensione reciproca ma che ha portato la guerra ai bambini non ancora nati e alla riproduzione umana”.



Dalla sua fondazione nel 1969, il Fondo delle Nazioni Unite per la popolazione (UNFPA) ha speso circa 20 miliardi di dollari per facilitare l’aborto e le campagne di sterilizzazione forzata in tutto il mondo.

Il presidente Trump ha tolto il finanziamento all’UNFPA degli Stati Uniti a partire dal 2017, facendo risparmiare ai contribuenti americani ben 32,5 milioni di dollari all’anno.

La Morse ci ha spiegato che “all’epoca, l’amministrazione degli Stati Uniti notò la complicità dell’UNFPA nella famigerata politica cinese del figlio unico – che includeva l’aborto forzato e le sterilizzazioni involontarie”. Tale pratica ha colpito “mezzo miliardo di donne in 30 anni. L’agenzia delle Nazioni Unite ha sostenuto il programma cinese come modello da seguire per le nazioni in via di sviluppo”.

Don Feder, Coalitions Director del Ruth Institute ha dichiarato ad Informazione Cattolica che “il Fondo delle Nazioni Unite per la popolazione ha seminato il vento e sta raccogliendo la tempesta, a causa del suo attacco alla riproduzione umana. In tutto il mondo, il tasso di fertilità è la metà di quello degli anni ’60”.



“Sarà impossibile mantenere la civiltà industrializzata con popolazioni in declino”, ha sentenziato Feder. “Con l’aumento dei costi pensionistici e delle cure mediche per gli anziani e il calo delle entrate fiscali da parte di un minor numero di lavoratori, i bilanci nazionali saranno in crisi. Anche la solitudine e il suicidio tra gli anziani aumenteranno. Mentre avanza l’età media della popolazione, un’intera generazione rimarrà senza figli o nipoti che andranno a trovarli mentre saranno in pensione. I più fortunati avranno contatti con i nipoti a migliaia di chilometri di distanza che li potranno chiamare una volta al mese. Possiamo ringraziare le Nazioni Unite per questa tragedia umana”.

 


Subscribe
Notificami
1 Commento
Oldest
Newest
Inline Feedbacks
View all comments

Bravissima. È stata chiarissima. Aggiungo solo che l’ONU come L’OMS sono al momento delle autentiche associazioni a delinquere che nulla hanno da invidiare alle mafie internazionali o ai cartelli della droga che ne sembrano anzi un naturale e conseguente prosieguo
E che dire dei vari Soros, Bill Gaets, Rockfeller, Bildenberg ecc ecc: TUTTI eredi e successori di Hitler, Stalin, Mao, con i fondamentalisti islamici (quasi tutti)