I democratici condannano il “razzista” John Wayne. Aeroporto “tolga il suo nome”

I funzionari del Partito Democratico della Contea di Orange (Stati Uniti) hanno approvato una risoluzione che condanna le “dichiarazioni razziste e bigotte” della leggenda cinematografica John Wayne, fatte decenni fa e chiedono al Consiglio delle autorità di vigilanza della contea di eliminare il suo nome, la statua e altri oggetti dal locale aeroporto.

La risoluzione ha anche chiesto al consiglio di amministrazione di ripristinare il nome originale: Orange County Airport. “Faremo di tutto per assicurarci che ci sia questo cambio di nome”, ha detto Ada Briceño, presidente del Partito Democratico di Orange County.

Secondo coloro che hanno proposto la risoluzione, l’estromissione di John Wayne fa parte di “un movimento nazionale per rimuovere simboli e nomi suprematisti bianchi che stanno rimodellando istituzioni, monumenti, imprese, organizzazioni no profit americane, leghe sportive e squadre”.

Secondo gli estensori della risoluzione “i simboli razzisti” produrrebbero “stress, traumi fisici e psicologici duraturi, in particolare per le comunità di colore e altri gruppi oppressi”.

Le parole incriminate di John Wayne riguardano un’intervista pubblicata su Playboy nel 1971 dove la star attaccava neri, nativi americani e comunità LGBT.

Diceva Wayne: “credo nella supremazia bianca fino a quando i neri non verranno educati ad una certa responsabilità. Non credo si possano dare autorità e posizioni di leadership e giudizio a persone irresponsabili”.

A proposito di schiavitù Wayne aggiungeva: “non mi sento in colpa per il fatto che cinque o dieci generazioni fa queste persone erano schiave”. Inoltre non provava rimorso per la sottomissione dei nativi americani. “Non credo che abbiamo sbagliato a portare via questo grande paese a loro. C’era un gran numero di persone che avevano bisogno di nuove terre e gli indiani stavano cercando egoisticamente di tenerla per sé”.

L’attore aveva criticato anche i gruppi lgbt e aveva considerato film come “Easy Rider” e “Midnight Cowboy” come pellicole per “pervertiti”.

L’aeroporto che porta il nome di John Wayne si trova tra le città di Newport Beach, Costa Mesa e Santa Ana.

E proprio a Newport Beach Wayne visse buona parte della sua vita, fu membro della John Birch Society e fu sepolto in città dopo la sua morte nel 1979.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Scarica gratis "Donne Chiesa Mondo" del mese di luglio 2020

Mar Giu 30 , 2020
Scarica gratis “Donne Chiesa Mondo” del mese di luglio 2020