Altro morto nella California che, in mano ai Liberals di estrema sinistra, è sulla via della perdizione


Daniel Garcia ispanico di 53 anni, secondo la testimonianza del suo migliore amico che era con lui sulla via di casa, è morto a seguito di un attacco, non provocato, per mano di tre afroamericani che lo hanno ucciso a pugni, prima di darsi alla fuga. Purtroppo nella zona non c’erano telecamere di sicurezza.



La California in mano ai Liberals di estrema sinistra è sulla via della perdizione, le comunità più esposte agli effetti della politica del caos, lasciate senza protezione, chiedono giustizia largamente inascoltate perché le storie come quella del signor Garcia non coincidono con la narrativa del giornale unico.



Non è questione di etnia o di colore della pelle, questo è quello che l’establishment vuole farci credere per manipolarci e meglio controllarci.

È questione di persone violente e di persone pacifiche, di ideologie positive e di quelle malvagie.

È tra il Bene e il Male, se la gente di buona volontà si unisse le élite sataniche non avrebbero scampo.



Lo sanno ed è quello che temono.

In ricordo di Daniel Garcia, un uomo buono per i media vissuto e morto come non fosse mai esistito.

Lorenzo Capellini Mion

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments