Omofobia, Invernizzi: “alle persone di buon senso non sarà possibile difendere la famiglia formata da uomo e donna”


“E’ una legge ideologica e totalitaria che istituisce un reato di opinione. Vuole imporre il silenzio ai cattolici, a ben vedere non solo a loro, ma a tutti coloro che secondo buon senso, difendono la famiglia formata da uomo e donna e dicono che un bambino ha diritto ad un papà maschio e madre femmina. Guardi, come le accennavo, che queste cose elementari non sono solo bagaglio di chi è credente cattolico, ma di tutti i cristiani, persino dei musulmani e della gente che ha senso di responsabilità, anche atei”.

Così ha dichiarato a La Fede Quotidiana il reggente nazionale di Alleanza Cattolica Marco Invernizzi.

A proposito del dialogo con l’Islam Invernizzi ha spiegato che il dialogo “è nel Magistero della Chiesa. Tuttavia non va disturbato da visioni sincretiche, facendo credere che una religione valga l’altra. Il dialogo sia seguito nel solco della Verità e della propria identità religiosa, senza disprezzare gli altri. Da credente sono certo che il Signore ha predicato e predica la sola Verità e che in lui è salvezza. Tuttavia questo non sia mai motivo di disprezzo o scontro con gli altri. Dialogo nella Verità con carità”.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments