Camille Eid: “non può stare alla Farnesina chi confonde Libia con Libano”


Il Sottosegretario agli Affari esteri Manlio Di Stefano ha postato la frase che vedete nella foto, frase errata che ha fatto il giro del web ed è stata ripresa da tante testate giornalistiche, comprese quelle che appoggiano il governo Conte come Repubblica e altri.

“Ci sarà sempre chi confonderà il Libano con la Libia.
Ma alla Farnesina non ci deve stare!”.

Così ha commentato la pesante gaffe del 5 Stelle Manlio Di Stefano il noto giornalista Camille Eid.

Nato a Beirut in una famiglia maronita, Eid si è trasferito durante la guerra libanese in Italia dove collabora con varie testate cattoliche.

Eid ha al suo attivo oltre duemila articoli, interviste e reportage sul mondo arabo, le comunità cristiane orientali e l’Islam politico.

Autore (o co-autore) di vari libri, Eid insegna arabo presso l”Università Cattolica del Sacro Cuore e dirige l”associazione l”Araba Fenice, Centro studi sulle culture del mondo arabo.

Come se non bastasse l’affermazione del sottosegretario agli Esteri, che  parla di Beirut pensando che sia in Libia, anche Elisa Pirro, senatrice ovviamente del M5s, a caldo ha commentato su Twitter: “Le immagini dell’esplosione avvenuta a Beirut sono sconvolgenti. Esprimo la mia vicinanza al popolo libico e cordoglio per le vittime”.

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments