Nasce “AzzurroPoesia”, a cura della filologa Roberta Conte


La nostra collaboratrice Roberta Conte ha lanciato il suo blog “Azzurro Poesia“. A seguire la sua descrizione del blog.

***

Cosa scrivere quando bisogna presentarsi? 

A questa domanda facilmente ci colpisce la sindrome da pagina bianca. Una sindrome voluta, se ci pensiamo bene, dal momento che rivelarsi a poco a poco ad altri è sempre un’impresa ostica che mette in gioco tutto il nostro essere.

Cosa posso dire allora di me? Mi chiamo Roberta, sono un’insegnante, una scrittrice ma soprattutto una donna. Cerco attraverso le parole il senso del Creato che mi è stato donato e, in questo viaggio, la poesia mi assiste come una guida fedele.

La poesia è una parola che tutti abbiamo dentro. Tutti siamo un po’ poeti. Tutti siamo narratori delle parole del cuore. La differenza nasce nel decidere di mettere o meno i nostri versi sulla carta. 

Quante volte ci sarà capitato di cogliere la bellezza nel mondo circostante, la meraviglia dentro di noi. Senza saperlo in quel momento stavamo creando poesia, stavamo donando a noi stessi occhi nuovi. La poesia dona sempre uno sguardo di luce: rinnovatrice per natura, rende bello il nuovo, prezioso il vecchio. 

Nell’aprile del 2019 ho pubblicato la mia prima raccolta poetica dal titolo “Anthoi”, ovvero “fiori” in greco antico. Nome dal significato così semplice e così profondo: la parola greca anthologhìa, che traduciamo con “raccolta di fiori” o “scelta di fiori”, sprigiona tutto il suo potente significato. Cosa sono le poesie, le parole messe su carta, se non fiori raccolti da un vasto prato che è la nostra memoria e il nostro genio creativo?

Viviamo in un momento storico in cui la vita è attaccata su più fronti. Resistente rosa nella bufera di venti contrari. 

Mi sono chiesta “cosa posso fare?”, “come posso aiutare”, “io scrivo, ma per chi scrivo?”, “quale lo scopo?”. Ho risposto a queste domande con la poesia nascosta in ogni luogo e che bisogna cercare come seguendo un imperativo. La letteratura conserva i più alti e coraggiosi inni alla vita, basta sapere dove andare a cercare e leggere con occhi nuovi. 

Io ho solo questo in mano, un computer (una volta, foglio di carta) e dei libri, letti e che leggerò. Questo offro, raccogliendo quello che scrivo come se pescassi nella vastità dell’oceano, perché se la poesia è ovunque e in ognuno, vasta come un mare azzurro è la poesia. Azzurro poesia.

 

Roberta Conte

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments