Maira Shahbaz, la ragazzina cristiana rapita e convertita all’Islam non potrà tornare a casa…


L’alta corte di Lahore in Pakistan ha stabilito che Maira Shahbaz, la ragazzina cristiana di 14 anni rapita il 28 aprile mentre tornava a a casa, si sia “volontariamente” convertita all’Islam e che ora sia legalmente sposata con un musulmano molto più anziano di lei di nome Mohamad Nakash.

Per questi motivi l’adolescente, contrariamente alle disposizioni di una precedente sentenza, dovrà lasciare la casa rifugio per ragazze perseguitate e dovrà tornare nella casa del suo rapitore. La famiglia di Maira, che ha prodotto le prove del rapimento e della conversione forzata, è letteralmente disperata.

Per non dimenticare che, tra la corruzione, l’ignavia e la pavidità del mondo occidentale che sembra dare per scontata la proprie libertà e che spesso non sa cosa farsene, dove l’Islam è legge questa è la legge.

Voltarsi dall’altra parte è una condanna.

Free Maira

 

Lorenzo Capellini Mion

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments