Altra follia. La Scozia riconosce anagraficamente come “donne” i maschi “gender confused”


Il governo scozzese riconosce anagraficamente come “donne” i maschi “gender confused”.

In altre parole ai maschi (non solo ai trans, ma anche a qualsiasi uomo) basterà dichiararsi femmine per esser registrati come tali, accedere alle quote rosa, alle gare sportive femminili e più banalmente ai bagni delle donne.

Purtroppo non è una battuta, e non ha nulla a che vedere col kilt.

Le femministe sono giustamente insorte e hanno intrapreso una azione giudiziaria contro il governo per violazione dei diritti femminili ma saranno sicuramente accusate di omofobia.

Con la legge Zan queste assurdità diventeranno legge anche in Italia, con tanto di galera per chi si opponga.

È questo che vogliamo?

 

Simone Pillon

 


Subscribe
Notificami
1 Commento
Oldest
Newest
Inline Feedbacks
View all comments

Non sono mai stata femminista…..
Ma qui insorgo agguerrita!