Ma quanto “pesa” questo Covid-19?


“Il problema del virus che sta circolando l’ho spiegato 1000 volte. Noi conviviamo con i virus. Siamo pieni di virus nel nostro genoma. Ci sono virus come l’Ebv virus ad esempio di cui il 95% della popolazione è infetto e causa la mononucleosi infettiva. O il virus della varicella. In chi l’ha avuto si nasconde nei gangli nervosi delle persone che nei momenti di stress e di malattie comunissime scompensate, come il diabete, si manifesta come il più comune Fuoco di Sant’Antonio. Il nostro genoma è stracolmo di sequenze retrovirali simili al virus che causa l’AIDS. Non si dice alla gente che essere positivi non vuol dire essere malati.” (Prof. FAIS dell’Istituto Superiore di Sanità, del Ministero della Sanità ad Affaritaliani.it del 31.7.2020).
Una carrellata statistica fra autentici terrori e paure “eccessive” amplierà la nostra capacità di giudizio.
1918 SPAGNOLA – Contagi mezzo miliardo – Morti fra i 25 e i 100 milioni in nemmeno 2 anni; fra loro i due pastorelli di Fatima – Anche allora… mascherine
1957 ASIATICA – Morti 2 Milioni – Chiusa nel 1960
1968 HONG KONG – Morti da 750 mila a 2 milioni in 2 anni
2003 SARS – In un anno uccise 800 persone.
2009 INFLUENZA SUINA – Morti 400.000. Tanta paura e poco danno; il tasso di mortalità era inferiore anche a quello della normale influenza.
2020 COVID 19 – ad oggi 14,5 milioni di contagi per 771.000 morti – in rapporto agli abitanti il paese con più morti è il Belgio (857 per milione) di cui nessuno parla.
Inoltre su 37 milioni di morti da inizio anno nel mondo: 7 per fame, 1 per HIV/AIDS, 5,2 per cancro; 615.000 per malaria, 672.000 suicidi, 846.000 per incidenti stradali e …. 27 milioni di aborti. Quelli non si fermano mai! (dati wordlometers).
Diego Torre

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments